Matteo Renzi: "Conte sembra un marziano" | Notizie.it
Renzi: “Italia in recessione, siamo a un passo dalla crisi”
Politica

Renzi: “Italia in recessione, siamo a un passo dalla crisi”

matteo renzi

Matteo Renzi sul governo: "Siamo a un passo dalla crisi. Conte è un marziano".

L’ex premier Matteo Renzi si è lasciato andare ad alcune considerazioni sul Governo: “Sta scherzando con il fuoco della crisi economica. Salvini e Di Maio trattano e contrattano su tutto, il presidente del Consiglio sembra un marziano“. Il senatore del Pd lo ha scritto nella sua e-news. “L’Italia sta entrando in recessione, il fatturato industriale crolla. Il Premier fa due pagine di intervista al Sole 24 Ore in cui nessuno capisce se ci sia una strategia e se ci sia la consapevolezza della crisi. A me sembra di no”.

Miliardi di euro buttati

“Il Governo non si rende conto che sta scherzando con il fuoco della crisi economica – ha detto Renzi -. Votando in Senato il decretone sul reddito di cittadinanza e sui pensionamenti, buttiamo via miliardi di euro che potevano sostenere l’occupazione e invece aiuteranno assistenzialismo e lavoro nero”. L’ex premier ha poi parlato anche della vicenda che vede coinvolti i suoi genitori: “Non ho mai ricevuto tanto affetto, persino da molti avversari, come in questi giorni.

Il tempo è galantuomo. Basta essere pazienti e lucidi, lo vedremo su tutto”.

Le parole su Tria

“Quali sono gli investimenti persi dall’Italia per il mancato rispetto di patti internazionali, per il cambio di contratti e per l’approvazione di leggi retroattive?”. A chiederlo è il gruppo Pd della Camera, che ha presentato un’interrogazione firmata da Emanuele Fiano e Luigi Marattin che fa seguito alle parole pronunciate dal ministro Tria, secondo cui nessuno investirà in Italia se con i cambi di governo non vengono più rispettati i patti e si cambiano i contratti. “Quanto tutto ciò ha inciso dal punto di vista della possibilità di creare posti di lavoro e crescita? Cosa intende fare il governo per riprendere una politica di investimenti che superi l’attuale blocco di grandi e piccole opere che secondo le stime ammonta a circa 36 miliardi di euro?”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche