Regionali Basilicata, aperti i seggi: sfida tra quattro candidati| Notizie.it
Regionali Basilicata, aperti i seggi: sfida tra quattro candidati
Politica

Regionali Basilicata, aperti i seggi: sfida tra quattro candidati

Aperti i seggi in Basilicata, chiamato ad eleggere il nuovo Governatore. Vediamo chi sono i candidati alla presidenza della regione

Alle 7.00 di domenica 24 marzo 2109 in Basilicata si sono aperte le urne delle Elezioni Regionali che vedono quattro candidati contendersi la carica di Presidente: Vito Bardi, Antonio Mattia, Valerio Tramutoli e Carlo Trerotola. I seggi rimarranno aperti fino alle 23.00, dopodiché si passerà immediatamente alle operazioni di spoglio.

Chi sono i candidati alle Regionali

Elezioni i cui risultati saranno determinati dalla nuova legge elettorale. Che approvata nel corso del mese di agosto 2018, pur mantenendo il proprio impianto proporzionale, prevede l’introduzione di alcune novità. Quali ad esempio la parità di genere, l’abolizione dei listini e del voto disgiunto. In tale occasione sono state apportate modifiche anche al premio di maggioranza – al quale viene ora conferita progressività – e si è rimosso il ballottaggio. Il candidato che prenderà più voti sarà quindi direttamente quello eletto.

Il centrodestra schiera Vito Bardi

Ma vediamo chi sono i quattro sfidanti per la carica di Governatore. Ad essere considerato favorito è il candidato messo in campo dal Centrodestra Vito Bardi.

Nato a Potenza 68 anni fa, nel 1967 ha intrapreso la carriera militare entrando nel corpo della Guardia di Finanza, raggiungendo nel 2005 il grado di Generale. Anni durante i quali oltre alla carriera militare si è dedicato agli studi, conseguendo ben quattro lauree, in Economia e Commercio, Scienze Internazionali, Scienze della Sicurezza Economica e Finanziaria, e giurisprudenza. Oltre che un Master conseguito presso L’università Bocconi in Diritto Tributario d’Impresa. Per due volte iscritto nel registro degli indagati – nel 2011 e nel 2014 – dal Pubblico Ministero John Woodcock. Prima con l’accusa di favoreggiamento e rivelazione di segreto, e poi con quella di corruzione. Accuse però archiviate entrambe le volte.

La sua candidatura è stata avanzata Silvio Berlusconi, ma può contare sul sostegno di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e delle liste Idea e Basilicata Positiva.

Il Centrosinistra candida Vito Trerotola

Il candidato del Centrosinistra è Carlo Trerotola. Farmacista 62enne di Potenza, è da molto tempo alla guida della farmacia di famiglia nel rione Lucania, ed è un volto conosciuto in città. La sua candidatura, pur riuscendo a riunire buona parte del centrosinistra regionale, non ha convinto la lista Basilicata Possibile. Che ha quindi scelto di presentare il proprio candidato Valerio Traumotoli.

Alla candidatura di Trerotola hanno però fatto immediatamente seguito alcune polemiche circa una sua presunta ammirazione per Giorgio Almirante. Dovute, oltre che alla conclamata vicinanza del padre con lo storico leader dell’Msi, ad una dichiarazione dello stesso candidato. Che avrebbe affermato – nel corso di un incontro con Federfarma – che “Non ho mai fatto politica, non sono mai andato ai comizi se non a quelli di Giorgio Almirante”. Una posizione poi chiarita dallo stesso farmacista, che afferma di essere “Da sempre antifascista”.

Valerio Traumotoli per “La Basilicata Possibile”

Il candidato di “La Basilicata Possibile”, Valerio Traumotoli, è Professore Associato di Astrofisica all’Università degli Studi della Basilicata, dove insegna telerilevamento ambientale. Tra i punti del programma una svolta ambientale – propone di rendere la Basilicata la prima Regione “Carbon Free” d’Europa – pone il tema del lavoro e dei giovani. “In dieci anni vogliamo rendere la Basilicata un posto dove i giovani possano restare”, si legge tra i primi punti del suo programma elettorale.

Antonio Mattia per il Movimento 5 Stelle

Il Movimento Cinque Stelle schiera invece Antonio Mattia. Il 47enne originario di Potenza è Laureato in Giurisprudenza, e lavora come dipendente in una azienda locale. Con 332 voti è risultato il candidato preferito dalle Regionali online del Movimento, superando gli altri tre candidati Gianni Perrino, Gianni Leggieri e Maria Grazia Donvito.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche