×

Vietnam, Conte: “Contento della convergenza sullo sblocca-cantieri”

Conte dal Vietnam: "Per andare avanti ci vuole chiarezza d'intenti, gli strumenti tecnici ci sono".

conte

Il premier Giuseppe Conte è intervenuto dal Vietnam, dove ha preso parte all’evento organizzato dall’Ice “The Italian technologies for Vietnam’s smart and circular economy” ad Hanoi. Il presidente del consiglio ha parlato del governo e ha voluto poi sottolineare l’importanza del Vietnam per le aziende italiane: “E’ una società giovane e in crescita, e il made in Italy può essere apprezzato sempre più, visto che ci fa conoscere in tutto il mondo. Il Vietnam è un mercato prioritario e strategico per le nostre imprese” ha sottolineato. Sui conti dell’Italia ha poi detto: “Nella lettera abbiano già indicato alcuni fattori rilevanti, giustificativi del quadro di finanza pubblica. Quello che posso dire è che il monitoraggio dei nostri conti, in particolare per questo 2019, sta evidenziando delle maggiori entrate tributarie e contributive.

Tutto questo ci consente di avere un andamento migliore di quanto avevamo preventivato”.

“Contento dell’intesa”

“Cerco di mantenermi costantemente aggiornato” ha detto poi il premier a chi gli ha fatto domande sull’intesa a cui i due vicepremier sono giunti per quanto riguarda lo sblocca-cantieri. “Sono molto lieto che si sia trovata una convergenza. Avevo espresso preoccupazione perchè si prefigurava una situazione molto rischiosa. Non posso che ringraziare la Lega e il Movimento 5 stelle che hanno lavorato molto e con senso di responsabilità. La soluzione trovata è condivisibile”. Sul futuro del Governo ha poi detto: “Il metodo per andare avanti è sempre lo stesso. Bisogna trovarsi attorno a un tavolo, con chiarezza d’intenti, e perseguire un obiettivo attraverso gli strumenti tecnici. Quando c’è chiarezza non si ha difficoltà”.

La situazione con l’Europa

Il premier è stato poi interpellato anche in merito alla procedura Ue relativa al debito: “Questo governo ha dimostrato sin dall’inizio una nuova sensibilità, che io porto ogni volta in tutte le sedi – ha affermato Conte -.

Il governo del cambiamento deve impegnarsi per cambiare regole. Il problema è che attualmente vengono applicate le regole già esistenti e vigenti. C’è la prospettiva di una procedura: io sono sempre ottimista. Farò del mio meglio per scongiurare una procedura che, ovviamente non fa bene al paese”.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche