×

Salvini anticipa gli arresti a Monza e Prato, scontro con i pm

Il pm Zanetti: "L'operazione è ancora in corso e l'anticipata pubblicazione della notizia espone a rischio il buon esito della stessa".

Scontro pm Salvini su arresti
Scontro pm Salvini su arresti

È scontro tra Matteo Salvini e la Procura di Monza e di Prato a causa di alcune dichiarazioni del ministro dell’Interno che rischiano di pregiudicare il buon esito di alcune operazioni in corso nelle due province. In mattinata il vicepremier ha esultato: “Beccati undici pregiudicati stranieri, quasi tutti irregolari, per tentato omicidio, spaccio, detenzione e porto abusivo di armi.

Scatenavano la guerra per il controllo della droga a Varedo, nel milanese. Nessuna pietà per i venditori di morte. Grazie ai Carabinieri! Pene esemplari ed espulsioni”. Nelle stesse ore Salvini ha diffuso anche la notizia dell’arresto di dieci sospettati di origine cinese a Prato.

“Operazione a rischio”

Ma gli annunci del vicepremier hanno raggiunto la stampa prima che le operazioni fossero concluse e rese note dalle forze dell’ordine.

“L’operazione, coordinata dalla Procura di Monza, è tuttora in corso”, ha spiegato il pm Luisa Zanetti, citata da Repubblica. “L’anticipata pubblicazione della notizia espone a rischio il buon esito della stessa”. Il procuratore si è rivolto direttamente a Salvini e ai suoi collaboratori “con riferimento alle ripetute richieste di notizie che qui stanno pervenendo dagli organi di informazione, in ordine a una operazione di polizia nella zona di Varedo, a seguito della commissione dei reati di tentato omicidi, spaccio, porto e detenzione di armi.

A tempo debito verranno fornite le informazioni del caso”.

Il caso di Prato

Irritazione” è stata espressa anche da Giuseppe Nicolosi, procuratore di Prato, in riferimento alle dichiarazioni del leader del Viminale. La Procura ha inoltre precisato che “sono solo tre, al momento, le misure cautelari eseguite nei confronti di dieci cittadini cinesi nell’ambito di un’inchiesta sul controllo del traffico di prostituzione”.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora