×

Sea Watch, Fratoianni attacca Meloni: “Sei delirante, fatti curare”

Il segretario di Sinistra Italiana: "Forse è dovuto al caldo, ma di delirio si tratta e va curato da uno bravo".

Sea Watch Fratoianni Meloni
Sea Watch Fratoianni Meloni

È scontro a distanza tra Nicola Fratoianni e Giorgia Meloni sullo sbarco dei migranti a bordo della Sea Watch, in attesa al porto di Lampedusa. Il segretario di Sinistra Italiana commenta duramente il video in cui la leader di Fratelli d’Italia ha proposto di affondare la nave della Ong tedesca: “Giorgia Meloni sfiora il ridicolo. Ecco, forse è il caldo la causa di questo delirio, ma di delirio si tratta e va curato. Trovi qualcuno bravo, che provi a mettere un freno”.

Le parole di Fratoianni

“Sono a Palermo, in attesa di imbarcarmi sul volo che mi porterà a Lampedusa”, esordisce Fratoianni, a sua volta in un video pubblicato sui suoi canali social. “Sto andando ad accogliere la Sea Watch 3 e la sua comandante Carola Rackete, persona coraggiosa che ha sfidato l’ipocrisia e la violenza del nostro governo e dell’Europa intera per portare in salvo 42 persone che hanno una sola colpa: quella di essere sfuggite alla morte, salvate dal naufragio del mezzo di fortuna sul quale si trovavano”.

Durante il viaggio “mi è capitato sotto gli occhi un video di Giorgia Meloni. Forse è il caldo a spiegare perché si scaglia con una violenza inaudita contro persone inermi, contro chi organizza e pratica solidarietà, e nel quale, con la bava alla bocca, in modo cattivo e violento, annuncia addirittura la richiesta e la necessità che la Sea Watch venga affondata.

Questa rincorsa folle sempre più a destra, in competizione con la Lega di Salvini, sfiora il ridicolo”.

Condanna anche da parte del capogruppo Pd al Senato, Andrea Marcucci: “Salvini va fermato in ogni modo, non si può assistere a questo spettacolo vergognoso. I diritti umani vengono prima di tutto. Sono inorridito dalle parole di Giorgia Meloni”.

Meloni: “Affondiamo la nave”

La proposta della Meloni è giunta dopo l’annuncio della nave della Ong tedesca di forzare il blocco imposto dal Viminale. “Io ora mi aspetto che il governo italiano faccia rispettare quelle regole che le organizzazioni non governative pensano di poter violare”, ha commentato la leader di FdI. “A norma di diritto internazionale, questo significa che la Sea Watch è una nave che deve essere sequestrata, che l’equipaggio deve essere arrestato e che gli immigrati che sono a bordo devono essere sbarcati e rimpatriati immediatamente”.

Ma, ha continuato, significa anche che “la nave deve essere affondata come accade per le navi che non rispettano il diritto internazionale”.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Caricamento...

Leggi anche