Savoini, interrogatorio sui fondi alla Lega in corso a Milano
Politica

Savoini, interrogatorio sui fondi alla Lega in corso a Milano

Fondi Lega interrogatorio Savoini
Fondi Lega interrogatorio Savoini

Gianluca Savoini, nel corso dell'interrogatorio davanti ai pm di Milano, deve rispondere dell'accusa di corruzione internazionale.

È in corso l’interrogatorio di Gianluca Savoini, indagato per corruzione internazionale nell’ambito dello scandalo sui presunti fondi russi alla Lega. Il braccio destro di Matteo Salvini, suo ex portavoce nonché uomo chiave dei suoi rapporti con il partito di Vladimir Putin, Russia Unita, è comparso davanti ai pm di Milano. L’incontro tra l’indagato e i pubblici ministeri Gaetano Ruta e Sergio Spadaro si sta svolgendo in una sede esterna al Palazzo di Giustizia del capoluogo lombardo. Non sarebbe invece presente il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale.

Savoini, l’interrogatorio sui fondi alla Lega

La notifica a comparire davanti ai pm per l’interrogatorio sui fondi russi alla Lega è stata consegnata a Gianluca Savoini tramite un avvocato d’ufficio. Ma si apprende che il numero uno della Fondazione Lombardia Russia ha, nel frattempo, nominato un legale di fiducia che lo rappresenterà nel corso delle indagini. Matteo Salvini, rispondendo alle domande della stampa al termine del vertice con le parti sociali a Palazzo Chigi, non ha voluto rilasciare alcuna nuova dichiarazione: “Non commento le non-notizie“.

Conte: “Serve trasparenza”

“Ho fiducia in Salvini, ma dobbiamo garantire trasparenza“, è il commento di Giuseppe Conte a proposito dell’indagine sui fondi alla Lega.

Tramite una nota diffusa da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha precisato che “Claudio D’Amico, consigliere per le attività internazionali di Matteo Salvini” ha accreditato Savoini al Forum Italia Russia. “La sua partecipazione alla cena che si è tenuta a Villa Madama, la sera dello scorso 4 luglio, nel corso della visita del presidente Putin in Italia, è stata una conseguenza automatica. Come già anticipato, il presidente del Consiglio non conosce personalmente il signor Savoini”.

In un secondo momento, commentando le anticipazioni alla manovra economica da parte di Salvini, il premier non ha escluso l’eventualità che il ministro dell’Interno possa comparire in Parlamento per chiarire la propria posizione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.