×

Salvini: “Mia figlia non andrà a scuola con la mascherina”

Condividi su Facebook

Mascherina a scuola? Salvini dice no e promette di non mandare sua figlia in classe qualora dovesse esserci l'obbligo.

Salvini scuola mascherina figlia

Nuovo scontro tra Matteo Salvini e il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina con il leader leghista che la accusa di forte incompetenza e ribadisce che non manderà sua figlia di 7 anni a scuola qualora in aula venga resa obbligatorio l’utilizzo della mascherina.

Nel corso di un comizio elettorale a Trani, dopo aver rilanciato la mezza bufala delle scatole di plexiglas in cui sarebbero chiusi i bambini (che non è in alcun documento ufficiale), l’ex ministro dell’Interno ha affermato: “È un mese che, non da senatore ma da papà, chiedo al ministro Azzolina, che ieri mi ha definito troglodita e gaglioffo, a settembre a che ora porto a scuola mia figlia, a che ora la vado a riprendere, per quanti giorni va a scuola, dove mangia, dove va in palestra, con quanti bambini e con quanti insegnanti.

L’ho detto: se costringono mia figlia e i vostri figli di sette anni ad andare a scuola chiusa nel plexiglas (misura preventiva che però non figura tra quelle ipotizzate dal Cts e dal Ministero della Salute in vista del rientro in classe, ndr) con la mascherina e con i banchi con le rotelle, io a scuola mia figlia non ce la mando”.

Salvini: “Mia figlia a scuola non va con la mascherina”

“I figli – ha aggiunto Salvini – non sono dei pacchetti postali. Il ministro passa il tempo a dire ‘Salvini ce l’ha con me perché sono una donna’. No, io non ce l’ho con lei perché è una donna ma perché è un’incapace di fare il suo lavoro”.

Al momento non vi è nessun protocollo che imponga agli alunni l’utilizzo della mascherina in classe, ma soltanto delle indiscrezioni. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (pur senza esporsi direttamente sulla questione scuola) ha spiegato che considera possibile l’utilizzo della mascherina “alle stesse condizioni degli adulti” per i bambini sopra i 12 anni, mentre dai 6 agli 11 anni andrebbero valutate la diffusione del coronavirus e la frequenza delle interazioni con gli anziani.

Insomma tutto ancora è da definire e la decisione verrà rimandata fino all’ultimo proprio per avere un quadro più delineato della situazione dei contagi.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.