×

Scuole chiuse in Campania: De Luca spiega il motivo dell’ordinanza

Condividi su Facebook

"I dati sui casi di Covid-19 nelle scuole della Campania sono troppo alti", ha spiegato Vincenzo De Luca.

de luca

Il governatore Vincenzo De Luca ha ordinato la chiusura delle scuole in Campania sino a fine ottobre a causa della diffusione dei casi di Covid-19 tra i banchi. I numeri relativi ai contagi, secondo il Presidente della Regione, sarebbero troppo alti. Il nuovo provvedimento ha tuttavia fatto discutere in molti.

La nuova ordinanza di De Luca

La nuova ordinanza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, firmata giovedì 15 ottobre 2020, contiene ulteriori misure di contenimento dell’epidemia di Covid-19. Oltre a rinnovare gli obblighi dei precedenti provvedimenti e quelli contenuti nel dpcm del Governo, il governatore ha sospeso tutte le attività didattiche ed educative in presenza dal 16 al 30 ottobre.

Le lezioni andranno avanti tramite la didattica a distanza. Anche nelle università sono state sospese le attività didattiche e di verifica in presenza, ad eccezione di quelle relative agli studenti del primo anno. 

L’ordinanza vieta inoltre qualsiasi tipologia di festa o cerimonia, pubblica o privata, che avvenga con persone estranee al nucleo familiare convivente. Sospese anche le attività dei circoli ludici e ricreativi. I ristoranti, invece, potranno vendere cibo da asporto soltanto fino alle 21.00, mentre il delivery sarà consentito a qualsiasi orario.

Il governatore raccomanda infine agli Enti e Uffici competenti di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale in presenza.

Le scuole chiuse

La Campania al momento è l’unica regione in cui le scuole resteranno chiuse. Vincenzo De Luca, attraverso una nota, ha voluto precisare che tale provvedimento è causato dal livello di contagio altissimo registrato nelle famiglie e derivante da contatti nel mondo scolastico.

Ritengo opportuno ricordare – si legge – i dati a me comunicati dalla task force regionale. Oggi 15 ottobre, i tamponi positivi registrati in Campania sono stati 1.127 su 13.780, pari all’8,1 % rispetto al 7,1 di ieri.

Per quanto riguarda il mondo della scuola, ecco i dati riferiti a Napoli e Caserta:

Asl Napoli 1: contagiati 120 tra alunni e docenti
Asl Napoli 2: contagiati 110 tra alunni e docenti
Asl Napoli 3: contagiati 200 alunni e 50 docenti, con circa 70 casi connessi
Asl Caserta: contagiati 61 tra alunni e docenti
Decine di questi contagi sono contatti diretti, e sono stato rintracciati attraverso il contact tracing“.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.