×

Perché Renzi ha aperto la crisi di governo? La spiegazione

Condividi su Facebook

Crisi di governo: i perchè e le spiegazioni alla base della scelta di Renzi.

crisi di governo perchè spiegazione

L’Italia affronta l’ennesima crisi di governo della sua storia, senza dubbio la più dura e complicata da affrontare perchè capita nel bel mezzo di una pandemia e a pochi mesi dall’arrivo di un’ingente quantità di fondi europei secondo gli accorti raggiunti da Conte stesso per il Recovery Fund.

La crisi, manifestatasi come tale solo nella giornata di ieri, 13 gennaio, è da tempo nei pensieri di diversi esponenti della maggioranza colpiti da forti dissensi e risentimenti nei confronti di alcuni loro colleghi. Ci sono questioni di antipatia, di gelosia e di soddisfazione del proprio ego politico alla base di questa crisi, ma ci sono anche dei delicati temi che dividono le diverse anime che compongono, o componevano, l’esecutivo.

Crisi di governo, i perché

Ad accendere la fiamma che ha distrutto la maggioranza è stata la volontà palesata lo scorso dicembre da Giuseppe Conte di far gestire i fondi del Recovery Fund ad una task force di manager di alto livello. Renzi definì questo ipotesi ridicola e “senza alcun controllo democratico”. Aggiunse anche che Conte voleva solo “moltiplicare le poltrone”.

È li che si è iniziato a parlare di dimissioni delle ministre e che nuovo benzina sul fuoco è stata gettata.

Tema senza dubbio delicato è poi quello del Mes, i 36 miliardi di euro che potrebbero essere messi a sostegno della sanità. Pd, LeU e Italia Viva sono a favore, ma il veto del M5S e dunque di Conte è stato sempre fermo sul tema. E ancora la spinosa questione dei servizi segreti: Conte vorrebbe intensificare i rapporti tra l’intelligence e Palazzo Chigi, Renzi è fermamente contrario a tutto ciò.

Il leader di Italia Viva ha un astio nei confronti del Presidente del Consiglio, lo ha più volte attaccato pubblicamente e altrettante volte è stato brutalmente messo a tacere da Conte che non si è di certo tirato indietro. Antipatia umana tra i due, che porta l’uno a non tollerare i modi dell’altro e che conduce ad una crisi di governo la cui risoluzione non è ancora così scontata.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Contents.media