×

Figliuolo: “Entro marzo in Italia 7 milioni di dosi di vaccino covid”

In Italia 7 milioni di dosi di vaccino entro la fine di marzo, la speranza di Figliuolo.

Figliuolo dosi vaccino Italia

Il governo prova ad accelerare con il piano vaccinale, unica vera via per fermare la diffusione del covid. Il neo commissario straordinario per l’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, nel corso della riunione con le Regioni avrebbe assicurato l’arrivo di 7 milioni di dosi in Italia entro marzo.

Andranno dunque organizzati nuovi centri di somministrazioni in tutto il territorio, per poter contare su una sua rapida distribuzione ai cittadini: siti produttivi, poli fieristici, sedi della protezione civile o delle forze armate, ogni luogo idoneo andrà utilizzato.

Figliuolo e le dosi di vaccino in Italia

Stando a quanto trapelato fin qui sul programma del commissario Figliuolo, in merito alla vaccinazione sarebbe un sostenitore del gestire le somministrazioni tenendo da parte un scorta di sieri da utilizzare dove necessario.

Una sorto di fondo solidarietà da mettere a disposizione dei territori maggiormente in difficoltà.

Il pensiero è condiviso anche dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che precisa che sarebbe opportuno accantonare l’1-2% da ciascuna consegna dei vaccini. Lo stesso poi riporta i nuovi dati relativi al siero AstraZeneca, il cui utilizzo potrebbe essere esteso anche anche agli over65 e rappresenterebbe un’arma in più per difendere i più deboli e accelerare tale processo.

Al vertice ha preso parte anche la ministra degli Affari Regionali, Mariastella Gelmini, che ha sottolineato l’esigenza di agire in maniera equa in tutti i territori, senza dunque disparità. Oggi, 6 marzo, è prevista un’altra riunione per la definizione del piano vaccinale.

Contents.media
Ultima ora