> > Prosciutto cotto Sapor di Cascina ritirato per rischio Listeria: i lotti rich...

Prosciutto cotto Sapor di Cascina ritirato per rischio Listeria: i lotti richiamati

Prosciutto cotto Sapor di Cascina

Allarme Listeria anche nel prosciutto cotto. Ritirato un lotto del marchio Saporò di Cascina.

La marca Sapor di Cascina si è vista ritirare il prosciutto cotto dal ministero della Salute dopo che è stato annunciato il rischio di Listeria.

Scopriamo i lotti contaminati e cos’è la Listeria.

Prosciutto cotto Sapor di Cascina ritirato per rischio Listeria: i lotti richiamati

L’allarme Listeria ora colpisce anche un altro salume. Questa volta si tratta del “Prosciutto Cotto Alta Qualità Dolce Dop 150g” del marchio Sapor di Cascina. Il lotto richiamato è il numero 223467, con data di scadenza 20 ottobre 2022, venduto in esercizi Penny Market. La Motta Srl di Barlassina, nel Milanese, società produttrice del prosciutto ha annunciato “non conformità microbiologica” per “possibile presenza di Listeria Monocytogenes”.

I consiglio del ministero della Salute

L’allarme è stato lanciato anche dal ministero della Salute, che ha riportato tutto sul suo sito ufficiale, consigliando di “non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita per la sostituzione o rimborso entro il 20 ottobre”. Tale richiamo non riguarda altri lotti dello stesso marchio, che possono essere consumati senza alcun rischio.

Cos’è la Listeria

Come si legge sul sito dell’Humanitas, l’infezione da listeria, anche detta listeriosi, è una tossinfezione alimentare che prende il nome dal batterio che ne è la causa, il Listeria monocytogenes.

Questo batterio si trova comunemente nel terreno e nell’acqua e può quindi facilmente contaminare ortaggi e verdure. Molti animali possono venire infettati dal batterio senza dimostrare sintomi apparenti. I sintomi possono essere: febbre, nausea, diarrea  e dolori muscolari. Per curare la listeriosi, dato che si tratta di un batterio è necessaria una terapia antibiotica.