> > Qatar 2022: la traversa salva l'Inghilterra, con gli Usa finisce 0-0

Qatar 2022: la traversa salva l'Inghilterra, con gli Usa finisce 0-0

default featured image 3 1200x900

Al Khor, 25 nov. - (Adnkronos) - Partita divertente e giocata a viso aperto, nonostante lo 0-0, tra Inghilterra e Stati Uniti che guadagnano un punto a testa nella rincorsa verso la qualificazione agli ottavi di finale dei mondiali nel gruppo B. Allo stadio Al-Bayt a sorpresa la nazionale di Berhalt...

Al Khor, 25 nov.

– (Adnkronos) – Partita divertente e giocata a viso aperto, nonostante lo 0-0, tra Inghilterra e Stati Uniti che guadagnano un punto a testa nella rincorsa verso la qualificazione agli ottavi di finale dei mondiali nel gruppo B. Allo stadio Al-Bayt a sorpresa la nazionale di Berhalter mette in difficoltà i favoriti inglesi. Dopo un buon avvio, la squadra di Southgate subisce l'iniziativa americana, ci provano Wright e McKennie e Pulisic colpisce la traversa.

Nella ripresa ritmi alti ma poche occasioni da gol. Nella classifica del girone guida l'Inghilterra con 4 punti, poi Iran con 3, Usa a quota 2 e chiude il Galles con un punto. Resta tutto aperto e saranno decisive le sfide Inghilterra-Galles e Usa-Iran.

L'Inghilterra è la brutta copia di quella ammirata nel successo per 6-2 sull'Iran. Kane e compagni scendono in campo con sufficienza e vengono imbrigliati ben presto da un avversario meglio disposto in campo e deciso a vendere cara la pelle.

La nazionale a stelle e strisce paga l'imprecisione al momento di concludere a rete ma si fa apprezzare per un'intensità che, a differenza della sfida con il Galles pareggiata 1-1, riescono a mantenere per tutta la partita con lo juventino McKennie, presente in ogni zona del campo, che si fa apprezzare per generosità anche se ha sulla coscienza una grande occasione sprecata.

L'Inghilterra è tutta in un'occasione sprecata malamente da Kane.

Il capitano non ha più l'occasione di rifarsi, chiuso nella morsa dei difensori Zimmerman e Ream. Dall'altra parte nemmeno i trequartisti fanno meglio: Saka si distingue per i palloni persi, Mount si fa vedere in una sola occasione, nel finale del primo tempo. Soffre anche la mediana con Bellingham che fa un netto passo indietro.