×

Quarto Grado, dichiarazioni della nonna di Elena: “Martina Patti picchiava sua figlia”

Rosaria Testa, la nonna paterna della piccola Elena Del Pozzo, ha parlato della sua ex nuora Martina Patti.

Rosaria Testa

La nonna paterna della piccola Elena Del Pozzo, uccisa dalla madre, ha parlato della sua ex nuora Martina Patti, spiegando che aveva picchiato violentemente sua figlia.

Quarto Grado, dichiarazioni della nonna di Elena: “Era di una dolcezza particolare”

Rosaria Testa, nonna della piccola Elena Del Pozzo, la bambina di soli 5 anni uccisa dalla madre Martina Patti, è stata intervistata dalla trasmissione Quarto Grado.

La donna, provata per la tragedia familiare che sta affrontando, ha spiegato che la nipote era una bambina speciale, davvero meravigliosa. “Era di una dolcezza particolare, era buona e affettuosa. A cinque anni parlava, scriveva, sapeva fare i conti. Era di un’intelligenza particolare, per me era una luce questa bambina” ha raccontato. La donna ha parlato della sua ex nuora, Martina Patti, e del rapporto con il figlio Alessandro. “Loro erano separati e Martina diceva che la figlia doveva stare con lei.

Aveva un atteggiamento autoritario e aristocratico. Mio figlio Alessandro le parlava sempre con calma, perché per noi Elena era importante e lui lo sapeva. Non volevo andare da un giudice, ci faceva paura, volevamo lasciare le cose così com’erano e prenderci cura di Elena” ha spiegato.

Rosaria Testa, nonna di Elena: “Martina picchiava la bambina”

Martina si era rifatta una vita e non era la prima volta, tra l’altro.

Poi mio figlio Alessandro per un periodo è andato in Germania da un amico, dove ha conosciuto una ragazza che era un amore. Tuttavia, noi non avevamo pensato neanche per un minuto che Martina potesse arrivare a tanto, anche se l’avevamo vista un anno fa che picchiava la bambina. Le aveva alzato le mani, se non gliela toglievamo la ammazzava dalla furia che aveva” ha raccontato Rosaria Testa. La donna ha scoperto del ritrovamento del corpo di sua nipote Elena da un gruppo Whatsapp.

Noi non credevamo assolutamente che potesse essere stata Martina. Lei era molto affettuosa con la bambina, poi improvvisamente, in alcuni momenti, diventava strana. Come si può pensare che una madre ammazzi la propria figlia?” ha aggiunto la donna.

Contents.media
Ultima ora