×

Riaperture, Lopalco: “Rischiamo ripresa circolazione del virus”

Con le riaperture si rischia di far riprendere la circolazione del Covid prima della stagione estiva: lo ha affermato il virologo Lopalco.

Lopalco riaperture

Secondo il virlogo Pier Luigi Lopalco le riaperture in programma dal 26 aprile rischiano di far riprendere la circolazione del virus. Il Meridione è ancora in bilico e con molti contagi giornalieri e il cosiddetto stop-and-go in questo momento potrebbe allungare il periodo di sofferenza prima dell’arrivo dell’estate.

Lopalco sulle riaperture

Intervistato dall’Adnkronos, l’esperto ha fornito un quadro della situazione epidemiologica in Italia spiegando che mentre il Nord è stato colpito in anticipo dalla cosiddetta terza ondata, il Sud sta ancora facendo i conti con molte positività. Per questo ritiene che un’apertura dell’attività ora potrebbe portare ad un aumento dei contagi tale da danneggiare la stagione estiva.

Per quanto riguarda l’ipotesi di prevedere un tampone per i ragazzi che torneranno a scuola dal 26 aprile, ha affermato che uno screening una tantum prima del rientro non porterebbe ad un risultato significativo.

Il tampone ha senso solo se ripetuto sistematicamente, la qual cosa non è fattibile visti i numeri degli studenti“, ha aggiunto.

Quanto invece all’utilità di strumenti come il passaporto vacciale o il green pass, ha sottoineato che il combinato di tamponi, vaccinazione e avvenuta infezione potrebbe selezionare una larga platea di popolazione che permetterebbe una ripresa di numerose attività. Il rischio però deve sempre essere messo in relazione al livello di circolazione del virus nella popolazione.

Se è basso, quelle misure azzererebbero il rischio in caso di aggregazioni come cinema o ristoranti. “Ma se la circolazione è ancora alta, da soli tamponi e vaccinazioni non offrono la garanzia necessaria per riaperture complete“, ha concluso.

Contents.media
Ultima ora