Riconoscimento facciale Facebook, come funziona?
Riconoscimento facciale Facebook, come funziona?
Scienza & Tecnologia

Riconoscimento facciale Facebook, come funziona?

riconoscimento facciale
riconoscimento facciale

Dopo lo scandalo di Cambridge Analytica Facebook corre ai ripari e si adegua alle norme sulle privacy che prevedono il riconoscimento facciale.

Facebook, il social network più chiacchierato al mondo dopo lo scandalo di Cambridge Analytica, cerca di adeguarsi alle nuove norme europee sulla privacy e impone il riconoscimento facciale ai suoi utenti e molte limitazioni agli under 15.

Riconoscimento facciale di Facebook

Gli utenti di Facebook hanno ricevuto un avviso dal social network dove si dice che sarà attivato il riconoscimento facciale per permettere di individuare le foto e i video dove l’utente interessato è presente, ma non taggato, per evitare che sconosciuti utilizzino materiale di altri. La decisione è stata presa dopo lo scandalo di Cambridge Analytica durante il quale si è tornati a parlare di dati personali e privacy degli utenti. Il social network, già nel 2012, aveva progettato un sistema per il riconoscimento facciale in grado di salvaguardare la privacy ma molti si erano opposti dichiarando che proprio il sistema la ledeva in primo luogo.

La funzione del riconoscimento facciale sarà testata prima in Italia e in Europa e in un secondo momento sarà estesa in tutto il mondo.

Nel frattempo negli Stati Uniti, in Illinois, è stata intentata una class action per tentata violazione della privacy. Facebook è stato accusato di aver già utilizzato il riconoscimento facciale senza l’autorizzazione degli utenti. Il social network per evitare un problema simile nel vecchio continente ha inviato un avviso agli utenti in cui li avverte dei nuovi cambiamenti in tema di privacy e dati personali, con particolare riguardo verso gli users che hanno un’età inferiore ai 15 anni.

In che modo funziona

Il riconoscimento facciale, per chi accetta di utilizzarlo, è un sistema che permette a una intelligenza artificiale di identificare la presenza dell’utente in foto e video altrui. Il social network manderà una notifica all’utente interessato per segnalare la sua presenza in foto o video dove non è taggato e in questo modo sarà possibile evitare il problema di utenti che rubano l’immagine. Per gli utenti che non vogliono usufruire del riconoscimento facciale è possibile non applicarlo. In questo caso è necessario che l’utente acceda alle impostazioni e giunga alla funzione aggiunta tag presente nel Diario e disattivarla, anche se ancora il riconoscimento facciale non è disponibile per tutti.

Limitazioni Under 15

Facebook ha anche annunciato delle restrizioni sugli utenti che hanno un’età compresa tra 13-15 anni. In quanto prima dei 13 anni non è possibile iscriversi. Gli under 15 dovranno ottenere dai genitori o dai tutori un’autorizzazione per poter accedere ad alcune funzioni presenti su Facebook. Tuttavia la funzione del riconoscimento facciale non sarà attivata per gli utenti che hanno un’età inferiore ai 18 anni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche