×

Russia, parla il ministro Sergej Lavrov: “Mosca non si sottrae al dialogo con Washington”

I rapporti tra Mosca e Washington sono sempre più tesi. Sergej Lavrov, ministro degli Esteri della Russia, attacca ancora gli USA.

Lavrov

Sui rapporti tra Russia e Stati Uniti d’America torna a parlare Sergej Lavrov, ministro degli Affari Esteri russo. Secondo il ministro non è Mosca a non voler dialogare e scendere a compromessi, ma Washington.

Lavrov attacca gli USA: “Non danno segnali di reciprocità”

Non è la prima volta che Lavrov accusa gli USA di non voler andare incontro alle richieste della Federazione Russa. Stavolta il ministro russo ha accusato gli Stati Uniti di non dare segnali di reciprocità. Le sue parole sono state riportartate dall’agenzia di stampa Interfax: “Mosca non si sottrae al dialogo con Washington. E’ disposta a cercare compromessi a condizione di reciprocità. Ma non c’è nessun segnale di reciprocità”. Continuano dunque le solite accuse da parte del Cremlino alla Casa Bianca, che creano solo un clima da Guerra Fredda.

Lavrov e la lettera inviata agli USA prima dello scoppio della guerra

Già prima dello scoppio del conflitto, Lavrov aveva inviato una lettera di 11 pagine agli USA. In quel documento vi erano tutte le richieste che faceva formalmente Mosca a Washington. Anche in quell’occasione, Lavrov, aveva dichiarato che gli Stati Uniti e l’Occidente non erano pronti al dialogo come lo era la Russia. Alcuni punti, addirittura, secondo il ministro degli Esteri russo, erano stati anche volontariamente ignorati.

Contents.media
Ultima ora