×

Coronavirus, la seconda ondata peggiore come nell’influenza spagnola?

Condividi su Facebook

Tra la seconda ondata di Covid-19 e quella che nel 1918 si presentò con l'influenza spagnola, ci sono evidenze in comune: cosa dicono gli esperti?

coronavirus influenza spagnola

Con l’arrivo dell’autunno, sono aumentati visibilmente i contagi di coronavirus in tutto il mondo, ma alcuni si chiedono se la portata della pandemia sarà peggiore della prima ondata, come fu per l’influenza spagnola.

Coronavirus e influenza spagnola: ondata peggiore?

Il dilemma resta e desta alcune preoccupazioni. Nel caso dell’influenza spagnola, infatti, la seconda ondata, avvenuta tra il settembrer e l’ottobre del 1918, fu peggiore della prima. Dopo che il virus parve attutirsi durante l’estate, ci fu un picco di casi improvviso con i primi freddi. Allora, il numero di morti fu stimato tra i 50 e i 100 milioni fino alla terza ondata della pandemia, attestata nel 1920.

Guardando alle tempistiche, c’è chi teme uno stesso quadro nelle dinamiche di contagio. Il comportamento simile dei due virus è stato, peraltro, sottolineato dal direttore aggiunto dell’Oms, Ranieri Guerra: “La spagnola si comportò esattamente come il Covid, andò giù in estateriprese ferocemente a settembre e ottobre” ha ricordato l’esperto a giugno scorso.

Gli esperti: “I casi di coronavirus sono in aumento”

Guardando alla cartina europea del contagio, è innegabile che in queste settimane si registri un evidente trend in salita.

È stato sttovalutato il fatto storico che tutte le pandemie hanno una seconda ondata, più pericolosa della prima” è stato il commento di Walter Ricciardi, consulente del ministero della Salute per la pandemia del coronavirus. Certo è che – va rilevato – oggi il tracciamento dei contagi e l’individuazione di eventuali cluster è molto più avanzato. Gli stessi esperti riconoscono che oggi siamo più pronti, rispetto a marzo e aprile, nel fronteggiare il virus. Ma i casi continuano a salire: e le cifre fanno pressuppore il timore di picchi nella seconda ondata, che dovremmo prontamente arginare per evitare un drammatico, secondo lockdown.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.