Un asteroide ha sfiorato la Terra: avvistato giorni dopo | Notizie.it
Un asteroide ha sfiorato la Terra: avvistato giorni dopo
Scienza & Tecnologia

Un asteroide ha sfiorato la Terra: avvistato giorni dopo

Un corpo celeste di piccole dimensioni è stato avvistato dai telescopi dell'Università dell'Arizona dopo il suo passaggio nell'orbita terrestre.

Un asteroide di piccole dimensioni è stato rinvenuto dai telescopi dell’Università dell’Arizona ore dopo il suo passaggio vicino all’atmosfera terrestre, che ne ha deviato l’orbita. Il corpo celeste è stato battezzato 2019 AS5.

Asteroide sfiora l’orbita terrestre

Un piccolo asteroide del diametro compreso fra uno e due metri è stato scoperto poche ore dopo il passaggio “radente”, a soli 8.600 chilometri dalla superficie terrestre. Ribattezzato “2019 AS5“, ha oltrepassato il nostro pianeta l’8 gennaio, ed è stato rinvenuto poco dopo dal telescopio del Mount Lemmon Survey, dell’Università dell’Arizona. Se la sua orbita lo avesse portato contro la Terra, nell’impatto con la nostra atmosfera il sasso cosmico si sarebbe incendiato, apparendo ai nostri occhi come una meteora estremamente brillante, con detriti di piccole dimensioni che avrebbero potuto raggiungere anche il suolo, ma senza provocare danni.

Masi “Difficile da osservare per le dimensioni”

Il piccolo asteroide è tuttavia stato solo attirato dalla forza di gravità terrestre, che ne ha piegato l’orbita.

Gianluca Masi, astrofisico e divulgatore scientifico, responsabile del progetto Virtual Telescope, ha spiegato che “Un passaggio così ravvicinato sottopone l’orbita dell’asteroide a una straordinaria perturbazione perché il corpo celeste ‘sente’, per così dire, fortemente la gravità della Terra“. L’astronomo prosegue spiegando che l’individuazione di oggetti celesti può risultare difficile, come in questo caso, in cui è stato avvistato con ore di ritardo rispetto al suo passaggio nell’orbita terrestre “Se sono piccoli sono più difficili da osservare, si muovono in fretta e quindi fatichiamo a evidenziarli al telescopio. E’ quindi fondamentale – prosegue – anche la posizione reciproca fra l’asteroide, la Terra e il Sole, che può creare un geometria non favorevole all’osservazione, come nel caso dell’asteroide di Chelyabinsk“, ovvero un asteroide proveniente dalla direzione del Sole, che fu impossibile osservare per tempo. L’esperto conclude sottolineando l’importanza di un censimento di tutti gli oggetti celesti che incrociano l’orbita terrestre, in modo da poter meglio prevedere futuri passaggi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche