> > La Scozia sarebbe pronta per fare richiesta di ingresso nell'Ue con un docume...

La Scozia sarebbe pronta per fare richiesta di ingresso nell'Ue con un documento ufficiale

Nicola Sturgeon

Morte di Elisabetta II e "momentaccio" di Liz Truss convincono la Scozia che è pronta per fare richiesta di ingresso nell'Ue con un documento ufficiale

La Scozia sarebbe pronta per fare richiesta di ingresso nell’Ue con un documento ufficiale, il che significa senza mezzi termini che Edimburgo è pronta a chiedere un nuovo referendum di secessione dall’Inghilterra come già presagito nei giorni cruciali della morte di Elisabetta II.

Dal canto suo Londra risponde che non è il momento di un nuovo referendum ma la premier Nicola Sturgeon non demorde e parla di un paese pronto a “ridisegnare il mercato dell’energia, secondo un nuovo prospetto economico”, come spiega la Bbc.

Richiesta di ingresso in Ue della Scozia

In merito sarebbe già pronto un documento del governo scozzese che verrà reso pubblico domani, lunedì 17 ottobre. In esso sono contenute proposte per questioni chiave, come le disposizioni valutarie e di confine.

Il documento inoltre delineerà inoltre una politica migratoria per aumentare la popolazione attiva. E Londra? Un portavoce del 10 di Downing Street spiega che “non è il momento di parlare di un nuovo voto di indipendenza, il 60% delle esportazioni scozzesi è andato in altre parti del Regno Unito e le priorità degli elettori oggi sono la crescita economica, la sicurezza energetica e la crisi del costo della vita”.

Sturgeon: “Truss governa con l’anatra zoppa”

Tutto bello ma il primo ministro Nicola Sturgeon ha insistito sul fatto che la Scozia non può più “permettersi di vivere sotto il controllo di Westminster”. La premier ha fiutato l’usta del momento nero della sua omologa Liz Truss dopo la “figuraccia” del piano economico miseramente naufragato e solo ieri aveva detto che il suo è un governo “dell’anatra zoppa”.