> > Sicurezza stradale: il 64% degli incidenti mortali riguarda i giovani

Sicurezza stradale: il 64% degli incidenti mortali riguarda i giovani

Ambulanza

Secondo l'ultimo report sulla sicurezza stradale il 64% degli incidenti riguardano ragazzi: si tratta delle prima causa di morte per i giovani

Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte per i ragazzi dai 5 ai 25 anni in tutto il mondo.

Ad affermarlo è l’ultimo Rapporto Dekra sulla sicurezza stradale 2022 ‘Mobilità dei giovani‘. L’Istat fa riferimento al caso italiano: nel nostro Paese il 64% degli incidenti stradali coinvolge un ragazzo.

Incidenti stradali, il 64% coinvolge i giovani: i numeri del 2022

Nella giornata di oggi è stato presentato al Senato il Rapporto Dekra sulla sicurezza stradale 2022 ‘Mobilità dei giovani’, utile per introdurre il discorso della sostenibilità in strada. Secondo i dati raccolti da questo studio, che si concentra soprattutto sulla categoria dei giovani neopatentati, la maggioranza degli incidenti che si verificano vedono coinvolti proprio i ragazzi.

Nel nostro Paese nel 2022 si sono verificati 81.437 incidenti stradali con 1.450 vittime e 108.996 feriti, con percentuali in netto aumento rispetto al 2021. Di questi incidenti, ben il 64% coinvolge un giovane tra i 18 e i 24 anni.

Le nuove prospettive sul futuro

L’obiettivo di DEKRA è quello di aumentare la consapevolezza nei giovani sul loro importante ruolo che hanno sulle strade, provando a diminuire nel tempo il numero degli incidenti sulle nostre strade.

Alcuni fattori, considerati nocivi, influenzano i numeri che abbiamo riportato sopra. Tra questi, si scrive nello studio, ci sono droga e alcool, gli smartphone, le corse illegali e la scarsa esperienza alla guida.