×

Simone Biles chi è: età, infanzia, storia record e ritiro dalle Olimpiadi di Tokyo 2021

Simone Biles è una fortissima ginnasta statunitense che ha deciso di ritirarsi dalle Olimpiadi a causa di un crollo mentale. Scopriamo la sua vita

La vita della ginnasta Simone Biles

Simone Biles è la campionessa statunitense della ginnastica artistica che, dopo aver cannibalizzato le Olimpiadi di Rio 2016, ha deciso di ritirarsi nel corso di quelle di Tokyo 2020 causa un crollo psicologico. Vediamo vita privata e record di Simone Biles.

Simone Biles: chi è?

Simone Biles è nata a Columbus, in Ohio, il 14 marzo del 1997. Cresciuta con la nonna, è molto credente: ogni domenica va a messa, e porta sempre con sé, anche durante le competizioni, il suo rosario.

A soli 6 anni la sua allenatrice Aimée Borman, si rende conto che Simone è chiaramente una stella, e quando ha appena 14 anni debutta con la Nazionale statunitense, a cui ha regalato moltissime medaglie e record.

Simone è estremamente piccola: è infatti alta solo 143 cm, un’altezza però perfetta per gli sforzi e le evoluzioni che richiede il suo sport.

Oggi vive in Texas e si allena nella palestra che Simone stessa ha fondato con la sua storica allenatrice. Simone dal 2020 è fidanzata con Jonathan Owens. un giocatore di NFL per gli Houston Texans.

Simone Biles: l’infanzia difficile

Simone è stata cresciuta dai nonni, che vivono in Texas, bel lontano dall’Ohio in cui è nata.

Questo perché i genitori avevano dei problemi di alcool e droga, quindi la bambina e i suoi fratelli sono stati affidati ai nonni, quando Simone aveva solo tre anni.

Simone è riuscita a superare le difficoltà che hanno caratterizzato i primi anni di vita solo quando la nonna ha deciso di iscriverla a un corso di ginnastica, che in breve tempo è diventata la sua vita.

Simone Biles: i record nella ginnastica artistica

Simone Biles è la ginnasta più forte di tutti i tempi. È infatti l’unica ginnasta al mondo ad aver vinto cinque titoli mondiali (il maggior numero per una ginnasta), di cui ben tre consecutivi, oltre a essere la ginnasta che ha vinto il maggior numero di medaglie.

Simone ha avuto il suo exploit durante le Olimpiadi di Rio del 2016, in cui ha vinto l’oro nella competizione di squadra, e poi nelle gare individuali di corpo libero, volteggio e nell’all around (tutte le diverse specialità della ginnastica artistica femminile).

Inoltre Simone ha anche creato un suo elemento il Biles, che si compone di un doppio salto mortale con mezzo avvitamento, il tutto eseguito a una velocità impressionante, pensato per sopperire a un infortunio che aveva colpito la campionessa.

Simone Biles: il ritiro alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Tutti attendevano Simone Biles alle Olimpiadi di Tokyo 2020, per poter ripetere le imprese che aveva fatto in quella precedente. La ginnasta, però, nel corso della prima competizione a squadre, decide inaspettatamente di ritirarsi.

Inizialmente di pensava a un problema fisica, ma è stata la stessa Simone ha dichiarare di aver deciso di rinunciare alle Olimpiadi di Tokyo per salvaguardare la sua salute mentale, compromessa dal grande peso che si sente sulle spalle di dover sempre essere al massimo e di vincere sempre tutto.

Grande sostegno le è giunto da tutti i suoi fan, e anche la Federazione statunitense ha pienamento supportato la decisione dell’atleta, augurandole un pronto recupero.

Contents.media
Ultima ora