×

Sottomarino scomparso in Indonesia: disperso al largo di Bali con 53 persone a bordo

Sottomarino scomparso in Indonesia: disperso al largo di Bali con 53 persone a bordo. Il KRI 402 della classe Nagapasa è stato costruito dalla Daewoo

Il KRI Nanggala-402 in rada

Sottomarino scomparso in Indonesia, disperso al largo di Bali con 53 persone a bordo, il KRI Nanggala-402 era impegnato in una esercitazione di navigazione silenziosa in assenza di snorkeling. Secondo fonti media locali, ad un certo punto il “plot”, la traccia periodica con cui i battelli sottomarini in assetto operativo segnalano alla base che tutto procede bene, sarebbe scomparso.

Il battello avrebbe fatto perdere le sue tracce a nord di Bali, in un quadrante marittimo che ha spinto immediatamente le autorità di Giacarta a chiedere aiuto ai paesi che hanno transito e dominio ai margini di quella griglia, Australia e Singapore cioè. Il sito di intelligence ed informazioni Janes ha dato la new, rilanciata e confermata poi dai vertici della marina militare indonesiana. 

Sottomarino scomparso: da dove viene il KRI 402

La vicenda suscita non poca inquietudine, infatti è ancora impresso nella memoria planetaria l’incidente del  battello argentino del 2017. Il KRI Nanggala-402 fa parte di un tris di battelli che qualche tempo la la sudocoreana Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering aveva consegnato alla Marina indonesiana. Si tratta di un sottomarino diesel elettrico di classe Nagapasa ed è di fatto il terzo sottomarino quasi interamente assemblato in cantieri indonesiani sia pur con tecnici ed attrezzature esteri.

Il battello è figlio di un contratto a trasferimento tecnologico era era stato costruito nei cantieri PT PAL a Surabaya. Nel 2011 Giacarta stilò un contratto da un miliardi di dollari. Il KRI Nanggala-402 è un battello di classe simile ma migliorata dei sudcoreani Chang Bogo, che hanno derivazioni tedesche con il progetto Type 209

Intelligence al lavoro per rintracciarlo

I Nagapasa sono naviglio di piccole dimensioni: dislocano 1.400 tonnellate e sono lunghi 61,3 metri. Sono armati con siluri pesanti WASS Black Shark da 533 millimetri e durante le esercitazioni come quella che ha visto scomparire il battello effettuano anche prove di lancio con siluri a testata inerte e in modalità silenziosa. Cosa sia potuto andare storto in quella delicatissima fase è ora al vaglio dell’intelligence di Giacarta. L’indonesia è reduce da un altro gravissimo incidente avvenuto però in ambito civile, presso una raffineria nazionale.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora