×

Fiorentina-Napoli, è Insigne show al Franchi: la spuntano gli azzurri

Con le difese ancora in vacanza, sono gli attacchi a dominare la partita di Firenze: il Napoli espunga il Franchi e conquista i primi tre punti.

Torna la Serie A e lo fa con il botto: girandola di emozioni a non finire allo Stadio Artemio Franchi di Firenze nella partita tra Fiorentina e Napoli. Un’incredibile botta e risposta tra due squadre ancora non al meglio dal punto di vista tattico, ma che hanno dato tutto il possibile sotto il punto di vista fisico e tecnico.

Una partita spettacolare, intrisa di colpi di scena ed errori arbitrali che hanno già dato libero sfogo a numerose critiche. Nell’occhio del ciclone sicuramente il rigore fischiato in favore di Dries Mertens, il quale dopo un lievissimo contatto cade a terra rovinosamente.

Tantissimi i punti di analisi della partita del Franchi: la prima di Rocco Commisso da presidente viola, l’esordio di Manolas in azzurro, i bellissimi gol di Mertens e Boateng e l’esordio di Franck Ribery nella nostra Serie A.

La partita

Nei primi 30 minuti di gioco la Fiorentina messa in campo da Vincenzo Montella è a dir poco indiavolata: il pressing è altissimo ed il Napoli fatica ad uscire dalla propria metacarpo palla al piede.

Il primo episodio arriva al 9′, in una mischia in area la palla rimbalza sul braccio largo di Zielinski: è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Pulgar che spiazza completamente Meret e porta in vantaggio i viola.

La reazione del Napoli arriva dopo la mezz’ora di gioco. La Fiorentina subisce un leggero calo fisico e concede agli azzurri più campo. Nel giro di 4 minuti il Napoli ribalta la viola come un calzino: prima Mertens con un bellissimo tiro a giro da fuori area gela Dragowski, poi il belga con tanta malizia guadagna un calcio di rigore quantomeno generoso. Insigne dal dischetto non sbaglia: rimonta completata.

Nel secondo tempo parte forte ancora la Fiorentina: da una situazione di calcio d’angolo Milenkovic salta più in alto di tutti e buca le mani di Meret, agguantando il 2-2. Passano solo 5 minuti ed il Napoli ripassa ancora in vantaggio: Insigne si accentra e scarica per Callejon che con un diagonale ad incrociare gela Dragowski.

La replica non si fa attendere: Kevin-Prince Boateng, appena entrato, con un bellissimo tiro ad incrociare regala il momentaneo 3-3.

Le emozioni, infatti, non finiscono: Mertens dalla sinistra serve Callejon, il quale con un bellissimo passaggio al volo regala ad Insigne un pallone che deve essere solo spinto nella porta, è 4-3. Negli ultimi 20 minuti la stanchezza ne fa da padrona e la Fiorentina, nonostante l’esordio di Ribery, non riesce a replicare. Dopo novanta minuti di fuoco, però, non è soltanto il Napoli a sorridere ma tutti i tifosi in astinenza dal calcio giocato.


Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.


Contatti:

Contatti:
Fabio Rossi

Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.

Leggi anche