×

Antonio Cinelli del Vicenza vittima di un ricatto hot: tre arrestati

Il centrocampista del Vicenza Antonio Cinelli è stato vittima di un ricatto a scopo di estorsione per il quale sono state fermate tre persone.

antonio-cinelli-ricatto

Brutta disavventura per il centrocampista del Vicenza Antonio Cinelli, vittima di un ricatto a scopo di estorsione per il quale sono state fermate tre persone. L’ex capitano della squadra veneta sarebbe stato infatti ricattato da una ragazza vicentina – aiutata dal suo fidanzato e da un terzo complice – dopo che quest’ultima aveva iniziato a flirtare via messaggio con Cinelli. I tre avrebbe chiesto al calciatore la cifra di 20mila euro al fine di non far sapere nulla alla moglie di Cinelli riguardo i suoi messaggi scambiati con la ragazza.

Antonio Cinelli vittima di ricatto

Ottenuta abbastanza confidenza dal calciatore sarebbe partito il piano di ricatto nei suoi confronti, con la frase: “O paghi o raccontiamo della tua affettuosa amicizia a tua moglie”. Cinelli però non si è lasciato intimidire dalla richiesta di estorsione, facendo finta di accettare l’accordo ma rivolgendosi contemporaneamente ai Carabinieri.

Una volta denunciato il ricatto e aiutato in tal senso dagli agenti delle Forze dell’Ordine, Cinelli ha concordato con i ricattatori il luogo per lo scambio di denaro, individuato nel quartiere vicentino di Monte Berico.

Giunti nel luogo prefissato lo scorso 16 settembre, il calciatore si è presentato assieme agli uomini dei Carabinieri che hanno subito identificato e denunciato i tre, malgrado un iniziale tentativo di fuga.

Chiuse le indagini a carico dei ricattatori

Le indagini sui tre ricattatori – una ragazza di 20 anni, il suo fidanzato 18enne e un complice bosniaco di 37 anni – sono state chiuse a tempo di record dal pubblico ministero Giovanni Parolin. Al momento gli indagati potranno ancora essere sottoposti ad interrogatorio, al fine di chiarire le loro posizioni nella vicenda. È però ormai certa l’apertura di un procedimento penale nei loro confronti con l’accusa di tentata estorsione aggravata.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche