×

La Lazio cade a Rennes: Inzaghi saluta l’Europa League

Condividi su Facebook

La Lazio dice addio all'Europa League perdendo anche l'ultima giornata in Francia: ora testa al campionato e alla Supercoppa.

Per la Lazio l’ultimo turno in trasferta contro Rennes poteva non essere decisivo ai fini della qualificazione ai sedicesimi di Europa league, visti i soli sei punti conquistate nelle prime cinque giornate europee. Tutto dipendeva dall’altro match del girone Cluj-Celtic perché, in caso di non successo esterno degli scozzesi già certi della prima posizione, sarebbe stata inutile anche una vittoria dei biancocelesti. Al Roazhon Park passa il Rennes 2-0 grazie alla doppietta di Gnagnon.

Rennes-Lazio, la cronaca del match

Nel corso della prima frazione di gara i ritmi del match sono decisamente blandi, con una Lazio trasformata dal turnover attuato da Simone Inzaghi. Anche il Rennes, in lotta per un posto Champions in campionato ma ultimi nel girone di Europa league, sembrano essere distratti dai prossimi impegni nazionali.

La prima occasione arriva al minuto 25 con il destro da fuori di Siliki, ma Proto riesce a salvare in angolo la Lazio. Al 31esimo passa il Rennes con Joris Gnagnon, che sfrutta una grossa ingenuità della linea difensiva biancoceleste. Nel secondo tempo sono i padroni di casa a fare la partita, con la Lazio che sembra aver staccato la spina visto anche il vantaggio del Cluj sul Celtic. Non si registrano grandi azioni da rete, salvo qualche occasione potenzialmente pericolosa. I due portieri non vengono quasi mai impegnati, ma nei minuti finali arriva anche il 2-0 del Rennes ancora con Gnagnon.

La Lazio saluta l’Europa con tanti rimpianti, perché il girone era alla sua portata e si poteva pensare di andare molto avanti nella competizione.

Ora testa al campionato, dove i biancocelesti sono al terzo posto a sole cinque distante dall’Inter capolista. Questo le dichiarazioni rilasciate da Simone Inzaghi al termine del match: “La non qualificazione non è passata da Rennes anche se abbiamo trovato un’ottima squadra. Il primo tempo andava fatto meglio, nel secondo siamo calati dopo il gol del Cluj. Andiamo avanti e pensiamo alla trasferta di Cagliari in campionato“.

Nato a Grottaglie (TA), classe 1998, studente universitario presso la facoltà di Giurisprudenza alla Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha lavorato per Studio100, FcInternews e Spaziomilan.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Stefan Valente

Nato a Grottaglie (TA), classe 1998, studente universitario presso la facoltà di Giurisprudenza alla Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha lavorato per Studio100, FcInternews e Spaziomilan.

Leggi anche