×

Strage Nizza italiani: dispersi e morti Farnesina

default featured image 3 1200x900 768x576

Strage a Nizza, dispersi tre italiani , due coniugi Angelo D’Agostino e Gianna Muset, e un ragazzo Vittorio Di Pietro. Appelli su Twitter.

Si continuano a cercare i dispersi dopo la strage di Nizza. Tra questi anche alcuni italiani. A dare l’annuncio sui social i parenti, che su Twitter lanciano l’hashtag “#recherche Nice”.

1857577 tweet dispersi1

A dare l’allarme è Roberta Capelli, nuora di una coppia di coniugi dispersi. Si tratta di Angelo D’Agostino, 71 anni, e Gianna Muset, 68 anni. Erano circa le 22 quando Roberta ha sentito i due anziani.

Scrive “Li abbiamo cercati tutta la notte, ma non abbiamo notizie, siamo disperati. È un uomo di circa 1.70 per 70 kg, capelli bianchi e maglietta blu”.

coppia coniugi dispersi

Un altro giovane dato per disperso, ma per fortuna ritrovato, è Vittorio di Pietro, di Foggia.

Al momento sta bene. Invece, si continuano a cercare altri due giovani, Andrea Avagnina e Marinella Ravotti, di loro non si hanno notizie.

Vittorio Di Pietro

dispersi Nizza

La Farnesina invita gli italiani che adesso si trovano a Nizza di limitare gli spostamenti e di rivolgersi alle autorità locali. Per qualsiasi emergenza è possibile contattare il Consolato Italiano al numero 0033(0)768054804. La stessa console italiana a Nizza, Serena Lippi, aveva dato l’allarme dopo la strage, e aveva segnalato la presenza di numerosi concittadini durante i festeggiamenti sulla Promenade des Anglais.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora