×

Stranger Things 4 si apre con scene di violenza su minori: il messaggio di Netflix

Stranger Things 4 è disponibile su Netflix Italia dal 27 maggio

Winona Ryder

Dopo più di due anni di attesa finalmente Stranger Things 4 è giunto su Netflix. In Italia, la quarta stagione della fortunata serie tv ambientata negli anni ’80 è disponibile dal 27 maggio scorso. Non è neanche bene approdata in streaming, che subito la nuova stagione del serial ha generato controversie a causa dell’apertura del primo episodio.

Le prime scene sono infatti raccapriccianti, in quanto mostrano dei bambini uccisi all’interno di un laboratorio. All’indomani dela sanguinosa strage avvenuta in una scuola del Texas, Netflix ha voluto chiarire la situazione tramite un messaggio destinato esclusivamente al pubblico americano. 

Stranger Things 4: il fortunato evento a Milano 

Milano ha accolto l’avvento in Italia della quarta stagione di Stranger Things tramite un evento in salsa anni ’80.

Un’atmosfera vintage con tanto di paninari, cabine del telefono, taxi gialli, pubblicità e chioschi strizzanti l’occhio proprio a quel decennio che ha rivoluzionato il mondo della cultura pop, regalandoci grandi cult nel campo della cinematografia, musica e sport-entertainment.

Violenza su bambini nella prima scena: la spiegazione di Netflix

Dopo i tragici fatti nella scuola elementare di Uvalde in Texas, Netflix ha voluto dare spiegazione al pubblico USA circa la prima stagione di Stranger Things 4 con il seguente messaggio: “Abbiamo girato questa stagione di ‘Stranger Things’ un anno fa, ma a causa della recente tragica sparatoria in una scuola in Texas, il pubblico può essere angosciato dalla scena di apertura del primo episodio.

Siamo profondamente rattristati da questa orribile violenza. I nostri cuori sono per ogni famiglia che soffre la perdita di un caro”. 

Contents.media
Ultima ora