> > Sul caso Starlink-Ucraina il Pentagono "valuta tutte le opzioni"

Sul caso Starlink-Ucraina il Pentagono "valuta tutte le opzioni"

Elon Musk

Il miliardario non è più in grado di sostenere i costi ed ha chiesto un intervento, sul caso Starlink-Ucraina il Pentagono "valuta tutte le opzioni"

Non si è fatta attendere la risposta della difesa Usa al miliardiario e sul caso Starlink-Ucraina il Pentagono “valuta tutte le opzioni”.

L’annuncio di Elon Musk sull’interruzione delle forniture a Kiev innesca la replica degli apparati militari Usa. Ma cosa era successo? Che Musk in queste ore aveva pubblicato un tweet in cui preannunciava lo spegnimento dei suoi satelliti Starlink per le comunicazioni via web che aveva attivato mesi fa per aiutare l’Ucraina nella guerra di resistenza all’aggressione della Russia. 

Caso Starlink-Ucraina, le opzioni del Pentagono

Musk aveva parlato di costi non più sostenibili ed aveva invocato un intervento del governo Usa per coprire le spese internet e sulla faccenda gravava anche il recente “raffreddamento” dei rapporti fra il tycoon e Volodymyr Zelensky.

La proposta di Musk di promuovere referendum legittimi nei quattro territori occupati era piaciuta poco. E in queste ore la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre ha replicato a Musk: “Il Pentagono sta valutando tutte le opzioni, non solo Starlink“. 

Le parole della Jean-Pierre dall’Air Force One

La portavoce lo ha detto in un briefing con la stampa a bordo dell’Air Force One che sta portando il presidente americano Joe Biden a Portland, Oregon.

Ha detto la Jean-Pierre: “Il Pentagono sta lavorando con alleati e partner per capire come meglio sostenere l’Ucraina sulla rete internet”.