> > Tentato suicidio da parte di una ragazza, un carabiniere fuori servizio la salva

Tentato suicidio da parte di una ragazza, un carabiniere fuori servizio la salva

Carabinieri

L'uomo era andato a prendere le figlie a scuola. Ha notato la giovane oltre il parapetto e si è fermato per salvarla.

Un carabiniere fuori servizio, con l’aiuto di un altro automobilista, ha salvato una ragazza, tra i 20 e i 30 anni, pronta a lanciarsi da un ponte.

Carabiniere salva il tentato suicidio di una ragazza a Baveno

La giovane era già oltre il parapetto del ponte di via Passarella, a Baveno, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, sotto cui passa il torrente Selvaspessa. Non si aggrappava alla ringhiera ed era pronta a lanciarsi da circa dieci metri di altezza.

Il carabiniere, appartenente alla sezione Radiomobile di Verbania, classe 1981, intorno alle ore 14 era andato in auto a prendere le figlie a scuola quando l’ha vista ed è riuscito a salvarla.

Le bambine hanno quindi potuto vedere il padre al lavoro.

L’uomo si è fermato e, insieme a un altro automobilista arrivato nel frattempo, ha salvato la ragazza, abbracciandola intorno alle spalle per bloccarla, mentre l’altra persona l’ha afferrata per le gambe.

Il gesto sembrerebbe riconducibile a problemi personali

La giovane ha chiesto ai due di lasciarla andare, ma il carabiniere e l’automobilista sono riusciti a riportarla al di qua del parapetto.

Sul posto sono poi giunte una pattuglia della Radiomobile di Verbania e un’ambulanza.

La ragazza è stata portata all’ospedale di Verbania per effettuare tutti gli accertamenti necessari. Secondo una prima ricostruzione, le ragioni del tentato suicidio sono riconducibili a problemi personali.

Leggi anche: Ischia, morto d’infarto il padre di una delle vittime dell’alluvione

Leggi anche: Influenza del cammello: cosa dicono i virologi italiani della Mers