×

Terra dei fuochi, 62enne bruciava plastica e indumenti: arrestato

Un 62enne è stato arrestato con il reato di combustione illecita di rifiuti speciali pericolosi. Antonio Prisco è stato sorpreso mentre bruciava nel proprio terreno materiali pericolosi.

Terra dei fuochi

Antonio Prisco, 62enne di Terzigno, è stato arrestato con l’accusa di aver bruciato mobili in disuso, plastiche e indumenti nel terreno di sua proprietà. L’uomo è stato colto sul fatto ed il suo terreno è stato posto sotto sequestro. L’Arpac sta procedendo con i relativi controlli del terreno.

Ennesimo caso sulla Terra dei fuochi

Il terreno di proprietà del 62enne arrestato è stato immediatamente sequestrato dal personale dell’Arpac, che effettuerà le relative analisi per capire se l’uomo ha bruciato altri materiali in precedenza e se è inquinato. I militari hanno sorpreso l’uomo proprio nel momento in cui stava dando fuoco al materiale ed è stato arrestato per combustione illecita di rifiuti speciali pericolosi.

I carabinieri hanno proseguito con i controlli per la prevenzione dei reati contro l’ambiente e a San Giuseppe Vesuviano hanno scoperto un opificio di proprietà di un 44enne bengalese, il quale non era in possesso del formulario necessario per lo smaltimento dei rifiuti ed è stato denunciato.

Inoltre l’uomo non rispettava le norme relative all’igiene e alla sicurezza sul lavoro. Sono state sequestrate sia l’attività che 18 macchine da cucire.

Nel frattempo i controlli continuano, con l’obiettivo di scoprire eventuali casi sospetti e illegali. La Terra dei fuochi è ormai da anni sotto gli occhi delle autorità competenti che monitorano costantemente la situazione.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche