×

Terrorismo: Gasparri, 'Mattarella e Draghi lavorino per verità su Bologna e Ustica'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 9 mag. (Adnkronos) – "La Giornata dedicata alle Vittime del terrorismo da un lato deve essere occasione di omaggio a quanti furono sterminati da una follia omicida che alcuni ancora oggi difendono con irresponsabilità. Dall'altro deve essere un momento che ci impegni tutti a una ricerca delle verità più profonde e ancora negate".

Lo afferma Maurizio Gasparri, componente del Comitato di presidenza di Forza Italia.

"Per quanto riguarda il primo aspetto, è triste -aggiunge- vedere presunti intellettuali e politici falliti difendere i terroristi comunisti recentemente arrestati in Francia, dopo decenni di impunità. Quella gente, che non mostra alcun pentimento, deve essere rapidamente estradata in Italia dove deve scontare in carcere le condanne a cui si è sottratta".

"Per quanto riguarda la ricerca della verità, è tempo di desecretare quei documenti che abbiamo letto in occasione dell'ultima commissione Moro e che la stampa ha più volte pubblicato.

In quelle carte, che sono negli archivi dei Servizi di sicurezza, si legge la verità sulla strage di Ustica e sulla strage di Bologna. La pista mediorientale è descritta con precisione, con dettagli, con date e circostanze. Il segreto non è più tale, ma ancora viene ipocritamente mantenuto. Mattarella e Draghi conducano una vera azione di verità. Con quelle carte rivelate e discusse in Parlamento, finalmente sapremo chi ha davvero fatto la strage di Ustica e la strage di Bologna.

Eventi terroristici concepiti in Medio Oriente”.

Contents.media
Ultima ora