×

Torino, rogo in un campo nomadi: tensioni nella notte

default featured image 3 1200x900 768x576

Un altro rogo è divampato nel campo nomadi di via Germagnano a Torino. Nella notte si è elevata una grossa colonna di fumo nero, dopo che sono stati incendiati dei rifiuti accatastati in un area del campo.

I residenti della periferia nord di Torino, sono scesi in strada per protestare.

Anche quelli del corso Vercelli, sono scesi per l’esasperazione. Questo ennesimo episodio ha scatenato la rivolta dei residenti che ora chiedono lo sgombero del campo nomadi.

Alcuni dei residenti hanno anche tentato di distruggere alcune baracche che si affacciano sulla strada. Siamo esasperati. “Qui ci ammaliamo tutti” queste sono le parole dei residenti in zona.

Sono dovute intervenire sul posto oltre i Vigili del Fuoco per spegnere le fiamme, anche un cordone di poliziotti in tenuta antisommossa che hanno impedito ai residenti di entrare nel campo.

La tensione è molto alta e la Lega Nord ne fa un caso politico.
Il consigliere della sesta circoscrizione Valter Cangelli ha affermato “Questa situazione dura da anni e non si sta facendo niente. Ci aspettiamo risposte dal Comune”

Mentre il capogruppo della Sesta Ciroscrizione Alessandro Sciretti ha commentato l’episodio dicendo “La polveriera sociale dei campi Rom sta per esplodere nelle mani inesperte e buoniste del sindaco Appendino. Si proceda a sgomberi immediati, come promesso in campagna elettorale, a salvaguardia della salute e della sicurezza di tutti”

Contents.media
Ultima ora