×

Torreglia, il padre cerca il cellulare, “Non aveva alcun motivo per uccidersi”, il messaggio

A Torreglia, il padre di Dimitri cerca il cellulare, usato dal figlio per inviare il messaggio di addio

Torreglia

Torniamo al triste evento di cronaca accaduto a Torreglia in provincia di Padova qualche giorno fa. Ne abbiamo parlato in un articolo precedente. Mercoledì 6 dicembre 2017 nella serata un grave lutto ha sconvolto il paese e gli abitanti del paese.

Torreglia, un ragazzo di solo 15 anni si è tolto la vita, gettandosi in un dirupo

Torreglia

I Vigili del fuoco di Abano Terme ne hanno trovato il corpo senza vita. I Carabinieri stanno cercando di capire che cosa sia successo durante le ultime ore del giovane. Egli, prima di compiere l’insano gesto, aveva inviato un messaggio ai genitori.

A Torreglia, il ragazzo era considerato “tranquillo”, prima del suicidio aveva inviato un messaggio alla mamma, una donna di 51, che aveva chiamato i Carabinieri. Il giovane ha portato con sè molti interrogativi ed il suo cellulare sta continuando a squillare.

Il messaggio ai genitori, che avvertiva del suicidio

Il ragazzo era considerato “non problematico”. Attendiamo ora l’autopsia, che dovrebbe dare ulteriori informazioni. Sapremo se il giovane era ancora in se’ o aveva fatto abuso di sostanze, che lo hanno spinto a gettarsi dal dirupo.

I ragazzi nascondono nel silenzio e soffrono di traumi, mai risolti.

L’ultimo messaggio ai genitori, il papà da Torreglia afferma: “Non aveva alcun motivo per uccidersi“. Il cellulare di Dimitri, così si chiamava il ragazzo, sta ancora squillando. Il padre continua a cercarlo fra le rocce e la vegetazione del dirupo dove è stato trovato il corpo del suo ragazzo.

I genitori cercano il cellulare

Torreglia

Non si danno pace i genitori di Dimitri. Non è possibile rassegnarsi ad una morte simile. Che cosa nascondeva l’adolescente di Torreglia, nel Padovano, che mercoledì si è tolto la vita gettandosi dal Monte Pirio dei Colli Euganei.

Ora il papà ed il fratello chiedono al Gazzettino che venga pubblicato l’ultimo messaggio del giovane, scritto su Whattsapp prima di lanciarsi nel vuoto. Un dramma che ha scosso il piccolo centro ai piedi degli Euganei. Una scelta senza ritorno, letta per prima dalla madre.

Il ritrovamento del cadavere, poco prima delle 20

Dimitri dà l’addio ai suoi cari dichiarandosi “eterno insoddisfatto”, “indolente”, “un bambinone”. Sia il padre che il fratello non capiscono il motivo di questi termini. Loro si aggrappano a una diversa dinamica, un incidente, una caduta accidentale.

Dimitri non aveva un motivo al mondo per togliersi la vita” conferma il padre, con la voce flebile, lo sguardo che è sempre fisso a terra, mentre scuote di continuo il capo. “Era un ragazzo forte, robusto, una roccia. A scuola andava bene. Era sempre sereno in famiglia. Non ci ha mai dato preoccupazioni”.

L’ultimo messaggio del giovane

Torreglia

L’ultimo messaggio del giovane di Torreglia sembra un addio, ma mostra anche il disagio di un ragazzo che non ha mai mostrato niente in famiglia. L’adolescenza è un periodo difficile, non è facile capire che può passare per la testa ai giovani, che a quell’età sono soliti diventare introversi, soprattutto se spinti dai compagni più estrosi.

Il ragazzo si definisce: “eterno insoddisfatto”, “indolente”, “un bambinone”. Potrebbero essere i pensieri di chi si sente escluso, in un mondo dove i bulli pullulano, in una scuola dove la legge del più forte è vittoriosa. Torreglia sta subendo un grave lutto, speriamo unico.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche