×

Treviso, negano assunzione a ragazza di 28 anni perché trans

Le dichiarazioni di Laura, ragazza 28enne di Treviso: "Un pregiudizio, il mio profilo lavorativo va bene".

Laura Bisetto

Laura Bisetto è una ragazza di 28 anni residente a Treviso. Passa spesso le selezioni per trovare lavoro; il suo curriculum, non a caso, viene sempre giudicato brillante, almeno all’inizio. Alla fine però il posto non l’ottiene, in quanto la giovane risulta essere una trans.

Le selezioni del curriculum sono state passate più di una volta da Laura, ma a “tradirla” è sempre stata la sua carta d’identità. Laura sta passando un percorso di transizione, una libertà sacrosanta che tuttavia non è ancora accettata da tutti nella nostra società. Laura parla di “pregiudizio” in quanto il suo profilo lavorativo risulta essere buono. 

Laura, ragazza trans di Treviso: “Negatami più volte l’opportunità di lavorare”

Laura Bisetto ha dichiarato nel corso di un’intervista ad Antenna 3: “Mi è stata negata l’opportunità di far parte di alcune realtà lavorative proprio a causa del mio nome non ancora burocraticamente cambiato all’anagrafe. Devo dire che sono stati dei brutti momenti…”. 

Tanti gli episodi di rifiuto

Laura Bisetto non li ha contati nemmeno, ma in questi anni sarebbero stati davvero tanti gli episodi di vera e propria discriminazione al momento dell’assunzione poco prima della firma.

I rifiuti sarebbero avvenuti nel momento in cui il datore di lavoro si accorgeva che il nome su carta di identità, ancora declinato al maschile, e la ragazza che si trovava davanti, non corrispondevano. Laura Bisetto ha spiegato: “Era un pregiudizio, nonostante comunque il mio profilo lavorativo andasse bene”. 

Contents.media
Ultima ora