> > Trovata morta in casa dopo due anni, l'eredità andrà allo Stato

Trovata morta in casa dopo due anni, l'eredità andrà allo Stato

Marinella Beretta

L'eredità di Marinella, la donna trovata morta in casa con il corpo mummificato, non è stati reclamata da nessuno.

I dispiaceri per la povera Marinella Beretta, vittima della solitudine, non hanno fine.

Nessun parente ha voluto reclamare la sua eredità e i suoi beni dunque saranno congelati per poi essere dati allo Stato.

Trovata morta in casa dopo due anni, l’eredità andrà allo Stato

Bisognerà attendere per legge dieci anni prima che l’eredità della donna vada allo Stato. Il legale Alberto Timponi ha spiegato in un’intervista ad AGI Agenzia Italia che “nessuno ha reclamato la sua (di Marinella Beretta) eredità.

Ora bisogna attendere il decorso decennale dalla morte della signora perché i suoi beni vengano assegnati allo Stato”. Bisogna anche capire se la vittima 72enne avesse o meno qualche parente o qualche affetto dato che è deceduta tra l’indifferenza di tutti.

La morte in solitudine di Marinella Beretta

Marinella Beretta viveva nella periferia di Como, in Lombardia, ed è stata trovata morta nella sua abitazione in uno stato di mummificazione il 6 febbraio 2022.

La scomparsa della donna, secondo i medici, risaliva a due anni prima del suo ritrovamento. Dopo che la notizia fu diffusa si fecero avanti dei presunti parenti per ereditare i suoi beni e riconoscerla, poco dopo però sparirono nel nulla. Marinella era completamente sola e in base a quanto dichiarato dal suo medico curante che non la sentiva da tempo, soffriva di pressione. Ai funerali, organizzati dal sindaco di Como, hanno partecipato molte persone per compensare alle mancanze affettive che la donna aveva in vita.