> > Ue, pubblicati i dati sul costo medio del lavoro: il Lussemburgo ha il livell...

Ue, pubblicati i dati sul costo medio del lavoro: il Lussemburgo ha il livello più alto

Costo del lavoro

Nell'area, il costo medio del lavoro era di 28,9 euro nel 2020. Italia 16esimo Paese dal basso, in linea con le cifre europee.

L’Eurostat ha comunicato i dati relativi al costo del lavoro nell’Unione europea (Ue) nel 2020.

Il costo medio è stato di 28,9 euro all’ora.

Il costo del lavoro più alto in Europa è in Lussemburgo, ultima la Bulgaria

I Paesi in cui il lavoro viene pagato meglio sono Lussemburgo (47,7 euro all’ora), Danimarca (45,7) e Belgio (40,5). Dalla parte opposta della classifica, Bulgaria (6,6), Romania (8,2) e Ungheria (9,8).

L’Italia si trova al 16esimo posto, partendo dal basso, della classifica a 26 Paesi, con un costo medio orario del lavoro pari a circa 29 euro, in linea con la media Ue.

Il Madagascar è il Paese in cui il lavoro viene meno pagato al mondo

I livelli dei Paesi europei sono quindi molto diversi: produrre in Lussemburgo costa 7,3 volte di più che in Bulgaria.

Le cifre appaiono comunque in generale molto alte se confrontate con quelle del Paese dove il lavoro viene pagato meno in tutto il mondo, ovvero il Madagascar. Un lavoratore malgascio guadagna 0,18 dollari ogni ora, circa 150 volte in meno rispetto a un collega europeo.

Leggi anche: Imu, la data di scadenza per la dichiarazione: ecco quando va pagato

Leggi anche: RDC: quante persone rischiano di perderlo dopo la stretta. La proposta di Calenda