×

Usa, Uragano Irma, evacuate le isole meridionali delle Bahamas

Condividi su Facebook

Il governo delle Bahamas ha ordinato una evacuazione obbligatoria delle isole nella parte meridionale dell'arcipelago a causa dell'uragano Irma

Uragano Irma

L’uragano Irma comincia davvero a fare paura agli Stati Uniti. Il governo delle Bahamas ha infatti ordinato una evacuazione obbligatoria delle isole nella parte meridionale dell’arcipelago.

Governo delle Bahamas ha ordinato una evacuazione obbligatoria: paura per l’uragano Irma

Gli Stati Uniti sono ancora alle prese con i danni provocati dall’uragano Harvey. Ma ora devono affrontare subito un altro problema, sempre relativo ad un altro uragano.

Il governo delle Bahamas, infatti, ha ordinato un’evacuazione obbligatoria delle isole nella parte meridionale dell’arcipelago a causa dell’uragano Irma. A comunicarlo è stato direttamente il primo ministro Hubert Minnis, il quale ha dichiarato che la tempesta, che ha raggiunto la categoria cinque rappresenta una terribile minaccia per le isole di Mayaguana, Inagua, Crooked Island, Acklins, Long Cay e Ragged Island.

Tutti gli abitanti che vivono in quelle zone saranno trasferite a Nassau, sull’isola di New Providence. Lo stesso Minnis ha poi sottolineato come quella sarà la più grande evacuazione nella storia delle Bahamas dovuta all’arrivo di un uragano.

Le persone che decideranno di non spostarsi saranno “in grave pericolo” a causa di una tempesta provocata da un uragano che il primo ministro ha definito come un “mostro”.

Inoltre, il primo ministro ha anche dichiarato che i soccorsi “non saranno disponibili per salvare le persone che rimarranno quando l’uragano arriverà al suo massimo livello”, ovvero nelle giornate tra giovedì e venerdì.

Evacuazioni anche in Florida

Non solo alle Bahamas. Dopo Harvey, è l’uragano Irma a destare enormi preoccupazioni nei cittadini degli Stati Uniti. Irma, infatti, sprigionerà venti più forti mai registrati per una tempesta nell’Atlantico, tanto che toccheranno quasi i 300 chilometri orari (295 km/h per la precisione).

L’uragano Irma si sta pian piano avvicinando alle Piccole Antille con una traiettoria che nella giornata di sabato potrebbe portarlo in Florida.

Il pericolo più immediato riguarda in principal modo le isole sopravento settentrionali, comprese anche Antigua e Barbuda, le Isole Vergini Britanniche e Porto Rico. In quest’ultima località il governatore Ricardo Rosellò Nevares ha già dichiarato lo stato di emergenza, attivato la Guardia nazionale e contattato anche la Casa Bianca.

Nel sud della Florida nel frattempo è cominciata all’alba l’evacuazione obbligatoria dei turisti, in special modo a Key West.

Le ultime previsioni intanto indicano che Irma potrebbe abbattersi su Puerto Rico prima e poi sulla Repubblica Dominicana e infine virare su Cuba o sulla Florida meridionale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.