×

Usa, uragano Irma: la furia del vento distrugge tutto

Condividi su Facebook

L'uragano Irma sta cominciando davvero a far paura agli Stati Uniti, ancora alle prese tra l'altro dai danni e dai disagi provocati da Harvey

L’uragano Irma sta cominciando davvero a far paura agli Stati Uniti, ancora alle prese tra l’altro dai danni e dai disagi provocati da Harvey. Cominciano anche ad arrivare le prime terribili immagini che testimoniano il devastante passaggio di Irma ai Caraibi e in Florida.

La furia dell’uragano Irma devasta tutto: le immagini e il video

Gli Stati Uniti sono ancora alle prese dai disagi provocati dall’uragano Harvey e ora devono già fare i conti con un nuovo problema, causato sempre da un altro uragano, Irma, che ha già letteralmente devastato e distrutto tutto dopo il suo passaggio nei Caraibi e in Florida.

Stanno già cominciando ad arrivare le prime immagini e i primi video che testimoniano la furia dell’uragano Irma. Nelle immagini e nei filmati si può osservare infatti tutta la potenza di Irma mentre tocca le coste dell’isola di Saint Martin, nelle Antille francesi.

Una delle webcam che era installata sulla costa ha ripreso le piogge battenti e le forti raffiche di vento che hanno raggiunto una potenza di oltre 250 chilometri orari.

Poi la stessa webcam che stava riprendendo quelle scene è stata letteralmente distrutta dalla furia del vento.

Sale a otto il bilancio delle vittime

E’ cambiato il bilancio delle persone che fino a questo momento hanno perso la vita a causa dell’arrivo dell’uragano Irma. E’ salito ad otto infatti il numero delle vittime sull’isola francese caraibica di Saint Martin, nelle Piccole Antille, mentre circa una ventina di persone sono rimaste ferite.

A riferire questi dati è stato il prefetto di Guadalupe, Eric Maire, il quale ha anche precisato che il numero non è ancora quello definitivo, considerate le enormi difficoltà di comunicazione con Saint Martin e Saint Barthelemy, che sono le due zone maggiormente colpite insieme a Barbuda. Il 90% delle isole è completamente distrutto, nove case su dieci praticamente sono ridotte a macerie.

Gaston Browne, il primo ministro di Antigua e Barbuda, ha dichiarato alla Bbc di aver assistito ad una “distruzione totale” e che buona parte della popolazione non ha più un tetto.

Lo stesso Browne ha richiesto l’aiuto da parte della comunità internazionale per ricostruire le isole distrutte: “Ho sorvolato Barbuda solo per vedere la distruzione totale. Ora stiamo cercando di far arrivare entro domani rifornimenti di viveri e beni di prima necessità”.

Inoltre, lo stesso primo ministro ha affermato che ciò che sta avvenendo si tratta di una chiara conseguenza “del cambiamento climatico” che riguarda anche i Caraibi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.