×

USA, bimba di 10 anni in manette e arrestata a scuola: aveva disegnato un’immagine “offensiva”

Una bambina di 10 anni è stata portata via in manette dalla scuola. Arrestata perché aveva disegnato un'immagine "offensiva".

Scuola

Una bambina di 10 anni è stata portata via in manette dalla scuola. Arrestata perché aveva disegnato un’immagine “offensiva”. 

USA, bimba di 10 anni in manette e arrestata a scuola: aveva fatto un disegno “offensivo”

Una bambina di soli 10 anni è stata prelevata da scuola dagli agenti della polizia, che l’hanno portata via in manette. La sua colpa? Aveva disegnato un’immagine considerata offensiva per prendere in giro un compagno si classe. Questo è quello che è successo ad una bambina statunitense afroamericana che frequentava la scuola di Honolulu, alle isole Hawaii. È intervenuta l’American Civil Liberties Union, organizzazione non governativa che difende i diritti civili e le libertà individuali negli Stati Uniti.

La Aclu ha inviato una diffida al dipartimento di polizia di Honolulu, al dipartimento dell’istruzione e all’ufficio del procuratore generale dello Stato, chiedendo di modificare le regole, cancellare i verbali dell’arresto e pagare 500.000 dollari di danni.  

USA, bimba di 10 anni in manette e arrestata a scuola: l’intervento della polizia

Tutto è accaduto lo scorso gennaio, dopo che i genitori del bambino preso in giro si erano lamentati.

La polizia era intervenuta a scuola, ha individuato l’autrice del disegno e l’ha portata via in manette per recarsi in centrale e interrogarla. “La bimba è stata ammanettata con la forza e portata alla stazione di polizia” hanno spiegato dalla Aclu. Tamara Taylor, madre della studentessa, ha spiegato di essere stata chiamata subito dalla scuola. Non ha potuto vedere subito sua figlia e nessuno l’ha informata che era stata ammanettata e portata via sulla volante della polizia. 

USA, bimba di 10 anni in manette e arrestata a scuola: il disegno

Il disegno rientrava in un litigio tra bambini, che avrebbe dovuto risolvere la scuola, non la polizia, come ha raccontato l’associazione. Dopo il suo arresto, la ragazzina ha ammesso di aver disegnato quell’immagine, ma ha raccontato che altri studenti hanno collaborato colorando il disegno e scrivendoci sopra. “Quel giorno vivrà con mia figlia per sempre” ha dichiarato la madre. Il dipartimento della polizia di Honolulu ha dichiarato alla CNN che sta riesaminando la lettera di protesta e che lavorerà con i legali per affrontare le accuse. 

Contents.media
Ultima ora