×

Vacanze di Natale, Crisanti: “Aumentano i contagi a scuola, serve una settimana di chiusura in più”

Prolungare di una settimana le vacanze di Natale potrebbe essere un aiuto per le scuole, dove si assiste a un aumento dei contagi.

vacanze Natale Crisanti

Andrea Crisanti ha spiegato che una settimana di chiusura in più della scuola potrebbe essere un aiuto per rallentare la diffusione del Covid-19, che tra i giovani studenti continua a circolare. Ribadendo l’importanza del vaccino, l’esperto dell’Università di Padova ha parlato anche del modo in cui organizzerebbe le vacanze di Natale per garantire maggiore sicurezza possibile.

Vacanze di Natale, Crisanti: per gli studenti servirebbe una settimana in più

Ospite nel programma di Myrta Merlino, “L’aria che tira”, in onda su La7 martedì 14 dicembre, Crisanti ha ribadito l’efficacia e la sicurezza del vaccino anti-Covid anche per i più piccoli ed evidenziato la possibilità di concedere loro una settimana di vacanza in più per allentare la diffusione del virus, che tra i banchi di scuola continua a circolare.

In questo modo, si potrebbe frenare l’aumento dei contagi e attenuare gli effetti della quarta ondata.

Crisanti non nasconde che i casi di coronavirus in Italia sono in aumento. Per lui i numeri reali sono ben superiori a quelli riportati quotidianamente nel bollettino giornaliero. A proposito del vaccino, invece, ha dichiarato: “La variante Delta è sicuramente molto più contagiosa per i bambini della precedente.

Il vaccino a questo punto può essere fatto con assoluta tranquillità. I dati sono molto confortanti per quello che riguarda i cosiddetti effetti collaterali”.

Vacanze di Natale, Crisanti: “Una settimana di chiusura in più per la scuola”

“Penso che una settimana di chiusura di scuola sicuramente alleggerisce la situazione”, ha dichiarato Crisanti.

Il microbiologo dell’Università di Padova ha poi sottolineato: “In vista della vaccinazione ai bambini, magari una settimana di vacanza in più sicuramente potrebbe rallentare il contagio.

Vacanze di Natale, Crisanti: l’ipotesi per gli studenti e la paura della variante Omicron

Crisanti ha commentato anche la paura dilagata in seguito alla scoperta della variante Omicron.

Fondamentale non generare allarmismo, ma ha sottolineato: “Certamente ha una trasmissibilità elevata, perché altrimenti non l’avremmo vista diffondersi“.

Contents.media
Ultima ora