×

Coronavirus, a Modena l’assistenza si fa con la realtà aumentata

Modena, 2 apr. (askanews) – In un momento in cui, a causa della pandemia di Covid-19, l’isolamento e il distanziamento sociale sono diventate la regola da seguire per limitare le occasioni di contagio, l’assistenza domiciliare – per esempio per una riparazione in casa – si può fare a distanza grazie alla realtà aumentata. La soluzione arriva da Modena grazie all’azienda Pikkart che ha messo a punto la piattaforma digitale AR Assistance 4.0.

“L’applicativo mobile – ha spiegato il marketing manager di Pikkart, Niccolò Barone – permette di comunicare tramite la condivisione audio/video in real time, abbinato a una tecnologia di realtà aumentata che acquisisce le immagini e riconosce gli oggetti sovrapposti alla condivisione audio e video. Quindi si riesce a sovrapporre immagini delle proprie mani e degli strumenti utilizzati e condividerle in tempo reale durante la proiezione delle immagini o del video che si condivide in quel momento”.

In pratica basta inquadrare con uno smartphone o un tablet il pezzo danneggiato o difettoso e un tecnico specializzato in tempo reale sarà in grado di dirci cosa e come fare per ripararlo.

Qeusta piattaforma è un esempio di come ricerca e tecnologia possano trovare una sintesi efficace in soluzioni che chiunque può utilizzare a costi contenuti – ha spiegato Lorenzo Canali, CEO di Pikkart – un valore aggiunto soprattutto in un momento di forti restrizioni come questo causato dal coronavirus.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.