×

Voghera, presidio in piazza contro l’assessore Adriatici: “Vogliamo giustizia”

Presidio in piazza a Voghera, contro l'assessore Adriatici, che ha ucciso il 39enne Youns El Bossettaoui.

Voghera

Presidio in piazza a Voghera, contro l’assessore Adriatici, che ha ucciso il 39enne Youns El Bossettaoui. Le persone sono scese in piazza per protestare contro la giunta comunale di Adriatici. 

Voghera in piazza contro l’assessore Adriatici

Oggi 24 luglio 2021, alle ore 17, in piazza Meandri a Voghera, si è tenuta una manifestazione a sostegno del 39enne Youns El Bossettaoui, detto Musta, che è stato ucciso dall’assessore comunale Massimo Adriatici.

Gli organizzatori hanno parlato di una manifestazione pacifica, ma ci sono stati momenti di tensione. Lo scopo, come si legge nel comunicato, è quello di protestare contro la giunta di Adriatici. In un video dellae telecamere di sorveglianza è emerso che lo sparo è stata una reazione ad un pugno del 39enne, che era già noto alle forze dell’ordine per episodi di molestie. Alla manifestazione erano presenti centinaia di persone di origine araba.

Adriatici assassino, vogliamo giustizia” hanno intonato. Il corteo ha avuto un momento di confronto con le forze dell’ordine, ma i manifestanti si sono fermati a pochi metri dagli agenti in tenuta antisommossa. Non si sono registrate violenze.

Voghera in piazza: le parole della sindaca

La sindaca della città, Paola Garlaschelli, aveva pubblicato un comunicato stampa dopo la morte del giovane marocchino. Faceva riferimento anche alla manifestazione di NSI, alludendo alle violenze che potrebbero scatenarsi in piazza.

La tragedia che si è consumata nella nostra città ha subito una strumentalizzazione mediatica che ha richiamato l’attenzione del mondo e sta convogliando in città persone che intendono manifestare per quello che è accaduto” aveva scritto nel comunicato. La manifestazione si è tenuta oggi ma fortunatamente non ci sono stati episodi di violenza. I manifestanti sono andati verso il Comune, ma la polizia era già schierata per non farli passare. Una parte di loro ha raggiunto il municipio, dove ci sono stati diversi slogan contro l’assessore. 

Voghera in piazza: Adriatici trasferito in un luogo segreto

Il gip Maria Cristina Lapi ha confermato gli arresti domiciliari per Adriatici, con l’accusa di eccesso colposo di legittima difesa. L’assessore è stato portato in un luogo segreto, per questioni di sicurezza. Il legale ha spiegato che su Facebook è circolato un video in cui è stata mostrata l’abitazione di Adriatici e per questo motivo è stato trasferito. Durante l’interrogatorio ha dichiarato di non ricordarsi cosa è successo quando ha sparato perché era confuso a causa del pugno ricevuto.

Contents.media
Ultima ora