×

Volevano farsi un selfie: ragazzino cade dal tetto e muore

Un 15enne è deceduto dopo essere precipitato dal tetto di un centro commerciale: si trovava lì con alcuni amici per scattarsi un selfie

default featured image 3 1200x900 768x576

Un gioco che si è trasformato in tragedia. E’ ciò che è accaduto a Sesto San Giovanni, nei pressi di Milano, dove un ragazzo di 15 anni è precipitato all”interno di un condotto di aerazione nel centro commerciale Sarca. La caduta, da un’altezza di 25 metri, gli è stata fatale.

Nonostante il trasporto d’urgenza all’ospedale Niguarda, per il giovane non c’è stato nulla da fare. L’episodio è avvenuto intorno alle 22:20 di Sabato 15 Settembre: il 15enne era salito sul tetto con degli amici per una bravata.

Un gioco diventato tragedia

All’inizio, si trattava solo di una bravata – una di quelle tipiche degli adolescenti – per rendere il sabato sera più interessante. E’ diventata invece un dramma per uno dei partecipanti, A.B., 15enne di Cusano Milanino.

Il gruppo di amici aveva deciso di scavalcare i cancelli per raggiungere il punto più alto del centro commerciale Sarca di Sesto San Giovanni (Milano), proprio all’altezza del cinema Skyline. La loro presenza tuttavia non è passata inosservata: scoperti dagli uomini della vigilanza, hanno iniziato a scappare. A quel punto la tragedia: uno di loro, il 15enne, è caduto in una delle condotte di aerazione che si trovava sul tetto ed è precipitato da un’altezza di oltre 25 metri.

Inutile la corsa in ospedale

L’intervento dei vigili del fuoco e del nucleo SAF (Speleo Alpino Fluviale) è stato immediato. Il ragazzo era incastrato: per estrarlo dal condotto, i soccorritori hanno dovuto eseguire una manovra estremamente complicata. Il giovane è stato poi portato d’urgenza all’ospedale Niguarda, ma a nulla sono valsi i disperati tentativi di tenerlo in vita. Dopo poche ore di prognosi riservata, infatti, il 15enne è deceduto.

Le indagini

Sull’incidente è stata aperta dalla magistratura un’inchiesta. Sono stati gli stessi amici a riferire la ragione per cui si trovavano sul tetto del centro commerciale. L’obiettivo infatti era scattarsi un selfie da condividere sui Social per immortalare la loro presenza sulla cima dello Skyline, in cinema che si trova all’interno del centro Sarca. Se la dinamica dell’incidente però risulta abbastanza chiara, resta da chiedersi come sia possibile che i ragazzi siano sfuggiti ai controlli e abbiano potuto raggiungere indisturbati il tetto.

Contents.media
Ultima ora