×

Zanardi e Bocelli insultati, la risposta del campione

Sui social gira un meme offensivo nei confronti di Alex Zanardi e Andrea Bocelli. Il campione sportivo ha risposto con elegante ironia sui social.

Il meme

Molti sono ovviamente gli apprezzamenti che ricevono Alex Zanardi e Andrea Bocelli, ma purtroppo c’è anche chi non trova di meglio da fare che insultarli via social per la loro disabilità, come è già successo in passato. Il vergognoso post, pubblicato in questi giorni, è diventato virale.

Tuttavia il pilota automobilistico e paraciclista, che nella vita ne ha passate ben di peggio, ha risposto con garbo ed ironia alla provocazione. Sempre utilizzando i social.

Il post

Nel post offensivo, un meme, ci sono quattro foto: le prime due rispettivamente con le gambe di una ragazza e di un ragazzo al mare, mentre sotto ce ne sono altre due, una in cui si vede un pezzo di spiaggia e di mare, ma senza le gambe – perchè Zanardi non hai più lo sue bensì quella artificiali, dopo il terribile incidente su una pista di CART accadutogli il 15 settembre del 2001 -, un’altra in cui c’è un paesaggio collinare e non una spiaggia – perchè il tenore, non potrebbe vedere la differenza: è ipovedente dalla nascita e la situazione è peggiorata a causa di una pallonata presa quando aveva 12 anni -.

Le impietose didascalie sono: “Ragazza al mare”, “Ragazzo al mare”, “Zanardi al mare” e Bocelli al mare”.

La risposta

La replica del campione sportivo non si è fatta attendere e, a chi gli ha chiesto – comunque indelicatamente – se non gli desse fastidio l’insulto che circola su Internet, lui ha risposto di no e che addirittura lo faceva ridere.

Alex Zanardi

Peraltro si è detto lusingato che tutti sappiano chi sia Zanardi. Ha poi aggiunto che, coloro che hanno realizzato il (vergognoso) meme, avrebbero almeno potuto mettergli il lettino da spiaggia sotto al sedere o meglio ancora rappresentarlo su uno yacht, perchè quello ce l’ha davvero – ha quindi concluso con un“Tiè” e una faccina che ride -. Poi ha postato anche lui l’immagine, per chiarire a cosa si riferisse.

La risposta

Tutto è avvenuto su Twitter, dopo che diversi utenti avevano fatto presente a Zanardi che sul web circolava la crudele presa in giro della sua disabilità e di quella di Bocelli.

Il precedente per il campione

In passato lo sportivo aveva anche subito un insulto da parte di Giuliano Parodi, sindaco di Suvereto, in provincia di Livorno, il quale aveva affermato via social di aver ritenuto più “in gamba” Alex Zanardi, prima di sapere che il campione avrebbe votato “Sì” al referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Parodi era stato poi travolto da critiche – a cui lui aveva replicato sostendo di aver fatto “soltanto dell’ironia” – e aveva persino subito minacce di morte personali e nei confronti della sua famiglia. In seguito si era scusato con Zanardi.

Il precedente per il tenore

Come abbiamo anticipato, i social avevano già preso di mira anche Andrea Bocelli: su Facebook erano state create persino delle pagine che si facevano beffe della sua cecità. Poi sono state fortunatamente rimosse – perlomeno quasi tutte -.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche