10 cose che non sai su Candy Candy COMMENTA  

10 cose che non sai su Candy Candy COMMENTA  

Nel 1975 Candy Candy è apparso per la prima volta nelle pagine della rivista Nakayoshi. 40 anni dopo i nostalgici del cartone possono scoprire cose che non sapevano.


– Candy è diventata velocemente la star di una serie televisiva che ha scoperto il genere shojo nell’Occidente e ha ottenuto una ondata di femminismo.

– Il manga Candy Candy è nato dalla cooperazione tra Igarashi e Mizuki.


– La prima apparizione del manga risale ad aprile 1975 nella rivista Nakayoshi. L’intera serie, è uscita poi in 9 volumi.

– Igarashi ha dato i natali a un’altra icona animata degli anni ’70 e ’80, ovvero Georgie.


– Candy Candy è un genere manga, rivolto a un pubblico femminile fatto dell’uso di elementi decorativi quali fiori, nastri, ecc.

– Il cartone è stato prodotto da Toei Animation ed è composto da 115 episodi andati in onda dal 1976 al 1979. In Italia è arrivata solo nel 1980.

L'articolo prosegue subito dopo


– Il manga non è stato più pubblicato. E’ stato Igarashi a bloccare i diritti per le pubblicazioni.

– La voce italiana di Candy è dell’attrice Laura Boccanera. Oltre a Candy, è stata la voce di Marie Antoinette in lady OScar e anche di Julia Roberts in Italia.

– Candy non sposa Terence, come volevano molte fans, ma giunge nelle braccia di Albert.

– Del manga esiste anche una versione italiana che è stata censurata.

Leggi anche

drone
Guide

Come filmare con il drone

Alcuni piccoli accorgimenti per effettuare delle buone riprese con un drone. I teorici del linguaggio cinematografico sono un po' in crisi, dal momento che l'utilizzo di nuovi supporti di ripresa, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*