15 luoghi lugubri da visitare assolutamente

Viaggi

15 luoghi lugubri da visitare assolutamente

In giro per il mondo ci sono luoghi che sembrano presi direttamente dal set di un film horror. Gli amanti del genere probabilmente avranno già visitato questi posti, per chi invece volesse mettere alla prova il proprio coraggio ecco 15 luoghi lugubri da visitare assolutamente.

Tra i luoghi da brivido più comuni ci sono i cimiteri: è storico il cimitero ebraico di Praga, mentre nel clima arido del Perù i cadaveri sono tuttora conservati in buono stato. Altra meta ambita sono gli ossari: in Portogallo c’è la cappella delle ossa con più di 5000 cadaveri, mentre è agghiacciante lo scenario della chiesa di Sedlec in Repubblica Ceca, interamente decorata con i resti di 40.000 persone. Sempre in Repubblica Ceca si trova la chiesa di San Giorgio, abbandonata nel 1968 durante un crollo e ora interamente restaurata con fantocci di fantasmi.

Altro luogo mistico e terrificante sono le isole. In Brasile c’è l’isola dei serpenti, con un serpente tra i più velenosi ogni metro quadro.

E’ facile intuire che l’isola risulta attualmente disabitata. Decisamente meno pericolosa, ma molto più inquietante è l’isola delle bambole in Messico. Storica è l’isola di Hashima, attualmente disabitata in seguito all’estrazione totale di carbone. Sorte analoga è stata riservata alla cittadina di Centralia, in Pensylvania: completamente disabitata e priva di codice postale, si narra che soltanto 10 superstiti abbiano deciso di continuare ad abitarci.

E’ drammatica la storia legata alla foresta di Aokigahara, in Giappone: dagli anni Cinquanta in poi questa foresta è tristemente nota per i numerosi suicidi avvenuti. Più bizzarro, ma altrettanto triste, è il racconto legato al ponte di Overtoun, in Scozia, noto come “ponte dei sucidi per cani”: si narra che sono almeno 600 i cani gettatisi dal ponte. Meta ambita dagli amanti del horror è il penitenziario di West Virginia. Dismesso nel 1995, è ancora ricco di strumenti di tortura.

Da brividi anche gli ospedali dismessi. Meritano una visita quello di Cambridge, chiuso per la presenza di amianto nel muro, e quello di Beelitz-Heilstätten, in Germania, che ha visto tra i suoi pazienti anche Adolf Hitler.

A Parma, invece, è possibile visitare un istituto psichiatrico abbandonato: le ombre dipinte sui muri richiamano le anime che tuttora pare vaghino per i corridoi.

1 / 6
1 / 6
1280px-Xochimilco_Dolls'_Island
6379547131_6668a06f25_b
Aokigahara_forest_03
Kostnice_Sedlec
OvertounBridge
Vecchio_cimitero_ebraico_di_Praga

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche