Addio cellulite con cibi crudi o cotti al vapore! COMMENTA  

Addio cellulite con cibi crudi o cotti al vapore! COMMENTA  

Il pericolo di cellulite si nasconde nei cibi, dove assume le spoglie dei cosiddeti Ages (Advanced glycation end product), sostanze che si formano durante il processo di cottura e che danneggiano i tessuti connettivi. Non esistono alimenti da considerare “buoni” o “cattivi” a prescindere. Infatti la quantità di Ages presente negli cibi che finiscono sulle nostre tavole dipende solo dal metodo di cottura.


Come ha spiegato Pier Luigi Rossi, docente di Scienza dell’Alimentazione e Medicina Preventiva all’Università di Bologna, gli Ages sono “composti molecolari aggressivi che agiscono sui recettori delle membrane cellulari dei fibroblasti, le cellule della pelle, sul collagene e sugli adipociti alterando il tessuto connettivo, il sistema venoso, arterioso e linfatico”.


I loro livelli possono essere contenuti con una dieta a basso livello di zuccheri; privilegiando cibi crudi o cotti al vapore-

Cosa bisogna evitare? Presto detto: pastasciutta, crosta del pane bianco, carne arrosto, latte Uht e dolci cotti al forno, ma anche delle bevande light e dei dolcificanti, cui dovrebbero essere preferiti vegetali, latte fresco pastorizzato e cibi cotti al vapore o a fuoco lento.


“Le scelte alimentari contribuiscono alla distribuzione del grasso in alcune aree del corpo e influenzano la struttura stessa dei tessuti, modificando la dieta si incide direttamente sulla qualità della pelle”.

L'articolo prosegue subito dopo


Le conseguenze dell’accumulo di Ages nell’organismo non si vedono da giovani, ma cominciano a farsi sentire dopo i 35 anni”, anche in questo caso resta valido un antico consiglio: prevenire è meglio che curare.

Quindi ragazze e, perchè no, ragazzi… esagerate pure con cruditès e cibi al vapore e la prova costume sarà un successo!!

Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*