Alitalia

Attualità

Alitalia

L’Alitalia aveva assicurato che dopo l’ultimo incidente, avvenuto il 17 gennaio scorso sul volo Ancona-Roma, avrebbe svolto il servizio autonomamente nella città delle Marche, senza affidarlo alla compagnia romena Carpatair (partner di Alitalia).

Ieri, il 2 febbraio, accade un altro incidente sulla pista di Fiumicino, l’areo va fuori pista e si verifica un atterraggio di emergenza, a bordo vi erano 50 passeggeri provenienti da Pisa. Secondo le loro testimonianze hanno aspettato i soccorsi per circa 40 minuti, al freddo e soprattutto, dicono:” Abbiamo creduto di morire”.

Nell’arco del mese di gennaio gli errori della compagnia romena sono stati una quindicina.

Tutto ciò ha sollevato la preoccupazione di alcune organizzazioni sindacali dei piloti, e l’Anpac avverte che “chi acquista un biglietto Alitalia si troverà imbarcato su un aeromobile solo apparentemente appartenente all’ex compagnia di bandiera, ma in realtà operato direttamente dalla Carpatair, con piloti e assistenti di volo scelti e addestrati in Romania”.

Il 25 gennaio scorso piloti e assistenti di volo hanno scioperato contro Alitalia per la “la cessione parziale di attività di volo ad operatori terzi”.

Castellano Stefania

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche