Assassinato dai Gionta per fare un favore al clan Iacomino-Birra, 11 arresti per l’omicidio Merlino

Napoli

Assassinato dai Gionta per fare un favore al clan Iacomino-Birra, 11 arresti per l’omicidio Merlino

20120404-142754.jpg

Torre Annunziata (Na) – Lo scorso 24 maggio 2007, in un agguato, fu ucciso Ettore Merlino affiliato agli Ascione di Ercolano. Per quell’omicidio sono finite in manette 11 persone. Ad incastrare i responsabili, le immagini di una sistema di video-sorveglianza recuperate su un cd rom durante una perquisizione. La videocamera che ha ripreso i killer si trovava installata , ironia della sorte, a Palazzo Fienga, in via Bertone, residenza del boss Gionta. La telecamera era stata installata dagli stessi malavitosi per difendersi da blitz delle forze dell’ordine e dai clan rivali. Nelle immagini recuperate ai carabinieri si vede la vittima entrare e uscire dal palazzo, due uomini indossare i caschi con le armi. Poco dopo l’agguato si vedono i sicari rientrare nel palazzo e riconsegnare le armi. Gli inquirenti ritengono che quell’omicidio fu commesso dai Gionta per fare un favore al clan Iacomino-Birra, in guerra con gli Ascione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche