Assunzioni in Ryanair e nuove rotte per il 2017: come candidars
Assunzioni in Ryanair e nuove rotte per il 2017: come candidarsi
Lavoro

Assunzioni in Ryanair e nuove rotte per il 2017: come candidarsi

Assunzioni in Ryanair e nuove rotte per il 2017
Assunzioni in Ryanair e nuove rotte per il 2017

Assunzioni in Ryanair previste per il 2017: la compagnia aerea irlandese attiverà 44 nuove rotte per cui verranno assunte 2.250 giovani volenterosi.

Assunzioni in Ryanair previste per il 2017 in tutta Italia e nuove rotte dalle maggiori città come Roma e Milano. A discapito delle voci circa l’abbandono di Ryanair in alcune zone di Italia, pare che per l’anno che verrà saranno garantite nuove rotte. 44 quelle previste dal piano, di cui 23 dagli aeroporti regionali. Non verranno escluse le due Isole maggiori anche se verranno privilegiate le rotte dalle maggiori città come Roma, Milano, Bergamo, Bologna e Treviso.

Con l’aumento delle rotte per l’estero, Ryanair necessita di più personale per garantire al meglio i suoi servizi. Per il 2017 intende assumere sino a 2.250 nuovi addetti per ricoprire le posizioni nei vari aeroporti d’Italia. Le assunzioni rientrano nel nuovo piano di crescita previsto appunto per l’anno prossimo che stima un aumento del numero di passeggeri del 10% rispetto ai numeri attuali.

Dopo le voci che minacciavano la chiusura di alcuni contatti e l’abbandono di Ryanair in alcuni aeroporti d’Italia, ecco che il nuovo piano investimenti che smentisce ogni cosa.

É stato infatti stanziato il nuovo piano di investimenti per il 2017 che include anche i rapporti con la compagnia aerea irlandese. Il piano prevede l’attivazione di 44 nuove rotte dai maggiori aeroporti italiani e l’assunzione di 2.250 posti di lavoro. Le assunzioni avverranno in seguito ai colloqui e alle prove che Ryanair somministrerà a coloro che si candideranno. Al momento non sono ancora disponibili le posizioni sul sito Ryanair per potersi candidare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche